Vodafone modifica i prezzi di recesso del contratto

 

Dal 23 novembre scorso i prezzi per staccarsi da Vodafone variano in funzione del tipo di recesso effettuato.
Da un prezzo unico di 40 € previsto dalle precedenti condizioni economiche si passa ad un prezzo così distinto:

35 euro per la migrazione;

70 euro per la cessazione senza contestuale passaggio ad altro operatore.

La variazione si applica agli abbonamenti sottoscritti per la linea fissa, telefono e/o adsl ed è valida per i contratti stipulati dal 23 novembre scorso.

Per i contratti antecedenti alla data della modifica si applica il prezzo prestabilito salvo che non sia comunicata la variazione in base a quanto disposto dalla normativa in materia di modifiche unilaterali del contratto.

Nella situazione in cui il cliente riceva la notifica, che viene spedita solitamente allegata alla fattura, si può recedere dal contratto gratuitamente entro 30 gg., esercitando il diritto nelle forme consuete della racc., senza sostenere i costi previsti dal recesso.

Decorso il termine senza nessuna risposta dal cliente vale il silenzio assenso e si considerano accettate le nuove condizioni-
antonio



Le variazioni economiche applicate da Vodafone si adeguano ai tariffari degli altri Operatori che distinguono il prezzo tra la cessazione del servizio e la migrazione.
Solo la Telecom mantiene un unico prezzo per entrambe le tipologie di recesso ad un prezzo contenuto rispetto agli altri. Dall’altra parte Telecom ha un prezzo delle promozioni più alto rispetto ai concorrenti come evidenziato nelle tabelle mensili elaborate dal sito Trovatariffe
antonio



Articoli correlati:
Sms di avviso diventano a pagamento
Le offerte in fibra ottica di Vodafone
Gli indennizzi da parte di Vodafone

Quale è la tua opinione in merito?

Lascia un commento

Register New Account
Reset Password