Truffe telefoniche al fine di attivare forniture di energia e gas

E’ stato messo in atto un ingegnoso raggiro telefonico per stipulare dei contratti di fonitura energia e gas a danno di ignari consumatori che si vedono attivato il servizio senza averne la chiara consapevolezza.

La segnalazione è partita dalla Polizia di Stato tramite la pagina di Facebook, “Agente Lisa”, uno dei canali social nel quale vengono pubblicati i messaggi di pubblico interesse e raccolte le segnalazioni.

E’ proprio da queste che si è arrivati a scoprire la truffa effettuata per telefono da sedicenti Operatori che “al telefono non chiedono affatto se si vuole cambiare gestore ma accalappiano le persone parlando di soldi, come ad esempio riavere indietro denaro pagato in più per errori nelle bollette.

A questi argomenti siamo tutti sensibili e quindi parte il giochetto. Iniziano con una serie di domande che di fatto sono un contratto telefonico e, se rispondete solo con la parola «sì» a ogni domanda, vi registrano e ha valore legale” avverte la Polizia.

Per evitare di cadere nella trappola ordita dai malintenzionati basta seguire delle precauzioni:
non comunicare mai il codice Pod, ossia il codice identificativo indicato in bolletta che indica il luogo in cui avviene il prelievo di energia elettrica che non cambia neanche se cambia l’intestatario del contratto;

non fornire i propri dati personali;

se è attivo sul telefono il numero identificativo chiamante non rispondere se sul display del telefono appare chiamata privata o fuori area.

Secondo la normativa di settore il contratto stipulato per telefono si perfeziona con l’invio della proposta contrattuale al cliente che deve firmarlo e restituirlo.

Per cui se non fosse seguita tale procedura il contratto è da considerarsi privo di validità e non idoneo a produrre effetti.
In pratica non tutti sembra seguono lo stesso iter previsto dalla normativa.

I casi di truffe per via telefonica sono in continuo aumento per cui i consigli sopra descritti costituiscono delle valide precauzioni a prescindere dalla tipologia di fornitura oggetto della proposta contrattuale.

Per chiarimenti sono contattabili l’Autorità del settore di riferimento che ha attivo un numero verde e le forze dell’ordine.

Quale è la tua opinione in merito?

Lascia un commento

Login/Register access is temporary disabled