Il Tar respinge il ricorso contro la fatturazione a 30 giorni

giustizia
Il Tar chiude definitivamente la tormentata questione della fatturazione delle bollette nei servizi di telefonia,
Il Tribunale amministrativo del Lazio interpellato dagli operatori telefonici sulla legittimità della Delibera che indica in 30 gg. la cadenza mensile delle fatturazioni e sul rinnovo delle offerte allo stesso periodo ha dato ragione all’Agcom.

L’Autorità più volte è intervenuta contestando dapprima la pratica della riduzione del periodo di fatturazione, Delibera del 15 marzo e successivamente avviando i procedimenti sanzionatori per omessa applicazione della Delibera conclusosi con la decisione di applicare il massimo della sanzione.

Alle condizioni poste dalle Delibere le compagnie telefoniche hanno fatto fronte comune presentando ricorso al Tar perchè ritenevano ingiustificate le motivazioni e soprattutto lesive della liberta di impresa.

Il Tar ha respinto il ricorso principale delle compagnie telefoniche ma ha accolto l’istanza di sospendere la richiesta dei rimborsi da parte degli utenti-

A prevalere sembra che sia stata la volontà di non appesantire la posizione degli Operatori che avrebbero dovuto sostenere un ulteriore esborso economico.
La decisione definitiva nell’ultimo caso è rimandato ad Ottobre.

Articoli correlati
Agcom interviene per ripristinare la fatturazione su 30 gg.
Stop alla tariffazione su 28 gg.

Quale è la tua opinione in merito?

Lascia un commento

Register New Account
Reset Password