Vodafone rincara il prezzo delle tariffe

Vodafone ha annunciato una rimodulazione di alcune tariffe per la clientela residenziale.

La modifica dei prezzi concerne le tariffe residenziali su fisso escludendo quindi dall’aumento le tariffe di telefonia mobile.

Nel testo del comunicato consultabile sul sito “Vodafone informa” si legge che l’aumento dei prezzi parte da 0,99 euro fino ad arrivare 3,99 euro mensili.

Le tariffe a cui verranno applicati i rispettivi aumenti saranno comunicati direttamente ai clienti mediante una  lettera contenente l’importo esatto dell’aumento .

Dal ricevimento della comunicazione il cliente può decidere se accettare le nuove condizioni oppure considerare altre offerte di Operatori concorrenti.

Nell’ultimo caso il termine entro cui esercitare il diritto di recesso senza sostenere i costi di chiusura del contratto è di 30 giorni dal ricevimento della comunicazione.

La lettera contenente la volontà di recedere  da parte  dell’intestatario della linea deve contenere come oggetto la causale “modifica delle condizioni contrattuali” in modo che sia evidente il motivo del recesso come stabilito dalla normativa di settore.

Le modalità attraverso cui manifestare il recesso sono:

  • posta ordinaria tramite una raccomandata A/R a Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO),
  • via PEC a [email protected]
  • chiamando il 190,

Il servizio trovatariffe ha predisposto un servizio di compilazione on line del modello di recesso per modifiche contrattuali .

Una volta compilato il questionario si riceve in allegato all’email il file completo dei dati  in formato pdf pronto per essere stampato e spedito all’operatore.

Dispositivi acquistati a rate

Il recesso dal contratto telefonico che prevedeva l’acquisto di un dispositivo mobile a rate non scioglie il vincolo di compravendita del dispositivo che rimane al cliente il quale comunica all’operatore se sceglie di pagare in unica soluzione le rate mancanti o continuare a pagare a rate.

Promozioni in corso

Le promozioni che rateizzano il costo di attivazione a seguito del recesso non sono più valide e seguono la stessa sorte dei costi di migrazione che sono gratuiti per modifiche unilaterali del contratto

Quale è la tua opinione in merito?

Lascia un commento

Login/Register access is temporary disabled