Recesso per modifiche contrattuali

writing, pen, man

fastweb-logoNexxt Casa     29,95 euro
al mese, fino a 2,5 Gigabit/s!!
vai all'offerta

 logo-vodafone  Internet unlimited 
a   29,90 euro al mese per sempre
vai all'offerta

  • Il tuo operatore ha cambiato le condizioni del contratto addebitandoti dei costi maggiori?
  • Non vuoi accettare le nuove condizioni economiche e valuti altre offerte?
  • Non sai come comunicare il tuo dissenso all’operatore?

In questi casi il cliente può evitare di subire le conseguenze dell’aumento dei costi rispettando i termini e le modalità di esercizio previsti dalle norme di settore.

Ma prima facciamo un passo indietro

Quando intervengono le modifiche contrattuali

Le proposte commerciali aventi ad oggetto i servizi come la fornitura di energia, gas, fibra, adsl e telefono  sono composte di diverse voci di spesa che possono essere influenzate dal mutare delle condizioni del mercato.

In presenza di tali cambiamenti gli operatori rivalutano gli aspetti economici applicati al contratto al fine di rendere redditizia la loro attività.

L’aumento del prezzo diventa la scelta obbligata che viene applicata ai nuovi contratti e ai contratti già in essere purchè in quest’ultimo caso  vengano rispettate le norme poste a tutela dei clienti. 

Tutela del cliente

I contratti preparati  dall’operatore hanno la caratteristica di essere predisposti unilateralmente pertanto il cliente può solo aderire senza che possa aggiungere o eliminare delle clausole all’atto.

La posizione di maggior rilevanza contrattuale attribuita all’operatore  è giustificato dal fatto che il contratto è destinato ad un numero elevato di clienti a  ciascuno dei quali non possono essere applicate  condizione distinte.

La stessa logica è applicata in caso di modifiche contrattuali.

Solo l’operatore può modificare le condizioni economiche del contratto nel corso della durata del rapporto. 

Al fine di limitare l’esercizio del potere contrattuale è intervenuto il legislatore disponendo delle tutele al cliente.

Il comma 4 dell’art. 70 del codice delle comunicazioni elettroniche così dispone

“Il contraente, qualora non accetti le modifiche delle condizioni contrattuali da parte delle imprese che forniscono reti o servizi di comunicazione elettronica, ha diritto di recedere dal contratto senza penali né costi di disattivazione. Le modifiche sono comunicate al contraente con adeguato preavviso, non inferiore a trenta giorni, e contengono le informazioni complete circa l’esercizio del diritto di recesso. L’Autorità può specificare la forma di tali comunicazioni.”

Il testo della norma fissa alcuni principi:

  • Il cliente deve essere informato delle modifiche con un preavviso di 30 giorni entro i quali può decidere di non accettare le modifiche;
  • Il recesso dal contratto entro tale periodo avviene senza penali e costi di disattivazioni.

Come esercitare il diritto di recesso

Il cliente che non intende accettare la modica delle condizioni del contratto deve manifestarlo in forma scritta tramite raccomandata o pec da inoltrare all’operatore entro 30 gg. dalla notifica.

Nella comunicazione deve essere espressamente indicato il motivo del recesso e la norma che disciplina il diritto, comma 4 dell’art. 70 del codice delle comunicazioni elettroniche.

Alcuni operatori rendono disponibile il modello di recesso allegandolo alla comunicazione di notifica altrimenti è possibile scaricare il modello di ciascun operatore dalla sezione modulistica del sito trovatariffe.

La forma di esercizio del recesso e il termine entro il quale esercitarlo sono gli elementi che consentono di recedere gratuitamente dai costi di disattivazione, invece gli altri eventuali costi che fanno parte del contratto seguono una disciplina diversa. Continuano ad essere dovuti le rate di pagamento dei dispositivi acquisiti a rate e le rate del costo di attivazione.

Un ulteriore particolarità del recesso da modifiche contrattuali consiste nella modalità del trasferimento ad altro operatore.

La procedura di migrazione infatti avviene contattando il nuovo operatore che avvierà le operazioni tecniche del passaggio. Se questo viene omesso e ci si limita a recedere dal contratto con il precedente operatore si va incontro alla perdita della numerazione .

Per evitare tale inconveniente occorre che sia effettuata la contestualità del recesso e della comunicazione al nuovo operatore del codice di migrazione.


Promozioni Giga su rete 5G

vodafone Red digital edition
40 Giga, Chiamate e Sms incl.
a 18,99 euro al mese
     vai all'offerta

fastweb-logo70 Giga su rete 5G 
 traffico illimitato a 7,99 euro al mese

vai all'offerta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *