Come scrivere una lettera di indennizzo alla Telecom

Nelle condizioni generali del contratto della Telecom e nella carta dei servizi sono stabiliti i tempi di riparazione dei guasti superati i quali il cliente ha diritto ad essere rimborsato.

Prima di inoltrare una richiesta di indennizzo è necessario aver segnalato il guasto al servizio clienti contattabile al numero telefonico gratuito 187, attivo 24h su 24, altrimenti registrandosi sul sito web della Telecom in cui è possibile aprire pratiche di guasto dalla propria area personale e monitorare lo stato della segnalazione.

I tempi previsti per l’intervento tecnico si aggirano intorno ai 2 giorni lavorativi dall’avvenuta segnalazione e superati i termini senza che il guasto sia stato riparato oppure nell’ipotesi che sia stato riparato senza rispettare i tempi previsti, il cliente può presentare una richiesta di indennizzo che deve contenere i riferimenti completi per la corretta valutazione del caso da parte dell’operatore.

Promozioni Fibra e tv

Aggiunto alla listaRemoved from wishlist 0
- 14%

Vodafone tv e internet

34.90 29.90
Aggiunto alla listaRemoved from wishlist 0
- 63%

Fastweb internet e sky

55.95 20.95

Alcuni suggerimenti da prendere in considerazione nel redigere efficacemente la lettera sono elencati sotto:

    1. – seguire uno schema della lettera articolato nell’intestazione, l’oggetto, il corpo della lettera e conclusioni;
    2. – uso di un linguaggio conciso, sintetico e chiaro;
    3. – le conclusione devono essere evidenziate in modo da staccarsi dal corpo della lettera.

Nel dettaglio esaminiamo i singoli passaggi:
– l’intestazione a cui inviare la lettera di indennizzo alla Telecom è il seguente:

Telecom italia S:p.a.
Servizio Clienti Residenziali
Casella Postale 211
14100 Asti (AT)

per i clienti con partita iva il recapito è lo stesso ma deve sostituirsi la denominazione “Servizio Clienti residenziali” con “Servizio Clienti business“.

– L’oggetto è importante perchè indica il motivo della lettera e facilita il compito di chi legge che è in grado di comprendere l’argomento senza leggere tutto il contenuto.

Di conseguenza nell’oggetto dovrà essere indicato la dicitura “richiesta di indennizzo” accompagnato dal riferimento dell’utenza telefonica e il codice cliente che è rintracciabile sulla fattura.

– Nel corpo della lettera dopo aver premesso i dati personali dell’intestatario della linea si enunciano i fatti relativi al guasto, menzionando quando si è verificato, il giorno della sua segnalazione all’operatore e i giorni trascorsi per la riparazione.

La conclusione deve contenere la richiesta di indennizzo con il riferimento della carta dei servizi che regola gli importi per aver diritto all’indennizzo e la nomativa di settore, la Delibera n. 73/11/CONS che regola gli indennizzi.
banner-fibra
La normativa anche se ha un ambito di applicazione in sede di definizione della controversia può essere presa come riferimento per calcolare gli indennizzi in sede di reclamo.

Per facilitare il calcolo degli importi indennizzabili il portale trovatariffe permette di calcolare in automatico l’importo in base al tipo di guasto e la durata dello stesso
Il file scaricabile in formato pdf è completo dell’indirizzo dell’operatore.

Una volta compilata la lettera con la firma e la data, si allega un documento di riconoscimento del titolare della linea e si spedisce per raccomandata a/r all’indirizzo di posta indicato nell’intestazione della lettera.

Alcuni preferiscono inviare un fax, più veloce e meno dispendioso, tuttavia la raccomandata è il mezzo più efficace per far valere le proprie ragioni e l’operatore è tenuto a rispondere entro un limite di tempo di 45 gg.
Il mancato rispetto dei termini della risposta dà luogo ad ulteriore indennizzo.
Al rifiuto dell’operatore di corrispondere l’indennizzo, il cliente se ritiene che siano immotivate le ragioni addotte può promuovere un tentativo di conciliazione presso il Co.Re.Com regionale.

Promozioni per il mobile

Aggiunto alla listaRemoved from wishlist 0

ho. mobile

Aggiunto alla listaRemoved from wishlist 0

ho. per nuovi clienti

Aggiunto alla listaRemoved from wishlist 0

Kena mobile tariffa per clienti mvno

Tags:

61 Comments
  1. Chiedo una Richiesta di Indennizzo x non siete stati alle regole dell contrato PERCHE sto pagando x attivita comerciale e non sono stata inserita nell,elenco 2013-2014 E non indendo pagare IVA al 21%

    • Salve Antonella,
      la sua richiesta deve inoltrarla direttamente alla Telecom, che è tenuta a risponderle.
      Il servizio trovatariffe fornisce una consulenza gratuita legale amministrativa ai visitatori del sito senza avere un rapporto diretto con gli operatori telefonici che devono essere contattati personalmente dagli abbonati.
      In merito alla sua richiesta se trova un riscontro nelle clausole del contratto da lei stipulato ha il fondato diritto di chiedere e ricevere un indennizzo.

      L’iva al 21% è un imposta dello Stato per cui non è contestabile.
      Ci sono tuttavia dei casi in cui si possono avere delle agevolazioni tariffarie se si possiedono dei requisiti di reddito specifici.
      Saluti
      Antonio

  2. 01/07/2013 chiedo un subentro di un vecchio contratto; mi dicono che non è possibile e che devo fare un nuovo contratto con un nuovo numero (10.000 CHIAMATE per indicare il nuovo numero… prima spesa).
    mi attivano un nuovo numero ma nessun tecnico viene a montare il nuovo impianto. attraverso amicizie al 191 viene un tecnico che mi dice che è tutto ok.
    oggi il il 04/09/2013 continuo a non usufruire del servizio e a breve mi arriverà la fattura telecom, sia del nuovo numero, ma anche del vecchio che è l unico modo di avere un collegamento internet.
    siamo nel 2013 e parliamo ancora di queste stupidagini…
    non appena si concluderà questa odissea manderò una lettera alla telecom con tutti i numeri di chiamata, date, importi e documenti.
    non ho intenzione di pagare per un servizio che non ho.

  3. Rispondi
    ristorante il posto via massarenti bologna Marzo 12, 2014 at 8:59 am

    è dal giorno 6.3.2014 che segnalo al vostro 191 che ho la linea isolata tel 051 307852
    dopo 7 giorni lavorativi con numerosi solleciti giornalieri nessuno mi ha risolto i lproblema
    dire che siete scandalosi è poco
    tel 373 7694570

    • Salve,
      mi spiace ma noi offriamo un servizio di consulenza non abbiamo nessun rapporto diretto con nessun Operatore, nè tanto meno con la Telecom.
      Premesso quanto sopra e non conoscendo nei termini esatti il problema le posso consigliare le procedure per tutelarsi.
      Se si trova in una delle seguenti situazioni:
      -sospensione della linea telefonica;
      -mancata attivazione di una nuova linea;
      -mancato o ritardato espletamento delle procedure di trasferimento dell’utenza ad altro operatore (migrazione o portabilità del numero);
      -attivazione di servizi non richiesti;
      -continua fatturazione dopo la definitiva risoluzione del contratto.
      può chiedere un provvedimento d’urgenza al Co.Re.Com. compilando il formulario Gu5 e contestualmente il formulario UG che le permette di promuovere un tentativo di conciliazione per chiedere la risoluzione del problema e un indennizzo commisurato al disservizio ricevuto.

      Per informazioni su come promuovere il tentativo di conciliazione può consultare la pagina tutela del cliente.
      Per altre informazioni ci contatti,
      saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  4. Buongiorno, io mi trovo in questa situazione. In data 04.03.2014 ho richiesto l’attivazione della Internet senza limiti della Telecom, ho già l’ADSL a consumo. Da loro lettera avrei avuto l’attivazione entro il 13.03.2014 ma nulla, segue seconda lettera che parla di attesa massima di 10 giorni lavorativi e quindi il 18.03.2014. Numerosi solleciti al 187 e alcuni risultano annullati nella mia area riservata, chiedo spiegazioni ma non ne ricevo, ieri ennesimo sollecito che risulta evaso e quindi forse entro domani mi attiveranno l’adsl flat. Posso chiedere un indennizzo per il periodo dal 13.03.14 alla data dell’effettiva attivazione? se si come? grazie

    • Salve Alessio,
      l’indennizzo per ritardata attivazione del servizio adsl è una fattispecie prevista nelle Delibere dell’Autorità che rimette la fissazione del termine a ciascun operatore.
      La Telecom fissa in 30 gg. il termine oltre il quale viene riconosciuto un indennizzo al cliente
      in base alla carta dei servizi parte integrante del contratto.
      Per altre informazioni ci contatti
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  5. La ringrazio Sig. Antonio, ad oggi non ho ancora l’attivazione, attenderò i 30 giorni dunque.
    Grazie

  6. Salve Antonio, non ci sono sviluppi.
    Sa indicarmi il modulo per chiedere un indennizzo trascorsi i 30 giorni per ritardata attivazione dell’offerta richiesta?
    Grazie

    • Salve Alessio,
      puoi scaricare il modello a questo link, dopo aver risposto al questionario.
      Il modello è da inviarsi quando è stato attivato il servizio in modo da conteggiare i giorni esatti della ritardata attivazione.
      Il modello può essere inviato anche per fax.
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  7. Ringrazio nuovamente, chiedo altresì se sia secondo voi possibile chiedere la chiusura del contratto dato che loro non mi attivano a tutt’oggi l’offerta, senza dover pagare la penale in quanto sono con Telecom da meno di 24 mesi.
    Grazie

    • La risoluzione del contratto unilaterale deve essere fatta nelle forme previste dal Codice civile che prevede degli istituti eccezionali quali la risoluzione per inadempimento dell’altra parte.
      Il presupposto per esercitare tale diritto è quello di inoltare un’intimazione ad adempiere all’operatore e nel caso di mancata attivazione occorre promuovere il tentativo di conciliazione presso il Co.Re.Com per chiedere la risoluzione del contratto.
      E’ importante compilare l’intimazione nella forma richiesta, completa di tutti i suoi elementi di atto formale, ai fini della sua validità.

  8. salve sig. Antonio,sono anni che puntualmente ogni mese la mia linea adsl si interrompe,io chiamo il 187 segnalo il guasto e dopo 3 o4 giorni si ripristina la linea.Mi chiedo in un anno se sommo i giorni di interruzzione della linea adsl sono veramente tanti,questo mi ha portato a comprore per me e la mia famiglia pennette internet con consumo giornaliero mi dicono che le linea e’ obsoleta ma io pago,io vorrei chiedere un risarcimento economico,questo e’ possibile o e’ una perdita di tempo?Grazie e saluti

    • Salve Sig. Michele,
      è previsto un indennizzo più che un risarcimento, il cui importo è commisurato al tipo di guasto ricevuto e al periodo del disservizio. Sono conteggiati i giorni per l’indennizzo partendo dal 2 giorno successivo alla segnalazione del guasto e la richiesta può essere presentata tramite lettera o attraverso i canali telematici, area riservata Telecom, Twitter e facebook.
      Il risarcimento economico per i continui guasti e per l’acquisto della penna internet richiederebbe tempi molto lunghi e l’esito a lei favorevole non sarebbe scontato.

      Dovrebbe in prima istanza promuovere un tentativo di conciliazione per aprire un contenzioso e in seconda istanza adire il giudice di pace per chiedere un risarcimento. Alla fine sosterrebbe dei costi economici che potrebbero superare quelli di cui chiede il risarcimento!

      Se non le dovessero riconoscere un indennizzo o ritiene non congruo la somma assegnata può promuovere un tentativo di conciliazione presso il Co.re.com.

      Per altre informazioni ci contatti
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  9. Salve volevo sapere se posso chiedere un rimborso a Telecom , dicembre 2013 scadenza dei 24 mesi di contratto chiedo a Telecom cosa possono offrirmi per rimanere in Telecom , l operatore mi ha offerto una tariffa di 19 .90 al mese per 6 mesi , dopo 7 mesi di bollette pagate SENZA promozione e dopo varie telefonate di conferma da parte loro che la promozione era attiva mi dicono che l offerta non me la possono attivare . Posso chiedere un rimborso sulle bollette che ho pagato a pieno prezzo?
    Grazie

    • Salve Roberto,
      io le consiglio di presentarla in ogni caso indicando tutte le informazioni riguardanti i contatti dei vari operatori con i quali ha parlato.

      L’esito della domanda, non essendoci nulla di scritto della retention, è a completa discrezione dell’operatore.
      Per altre informazioni contattaci,
      Staff trovatariffe

  10. La ringrazio per la risposta gli ho già scritto una raccomandata e comunque ci sono le telefonate regista te dai Callcenter stessi se no a cosa servirebbero le registrazioni .Grazie

  11. Salve.
    Sabato 21 marzo 2015, durante scavo, è stato tranciato cavo telefonico, posto a 60 cm da terra invece di 1m 20.il cavo Sina trova su un terreno privato ad uso agricolo.
    su questa linea ci siamo noi e un ristorante, noi siamo vendita arredamenti on Line e tradizionale . Ad oggi 25 marzo nessuno è intervenuto per ripristino linea . avete consigli utili x avere indennizzo e soprattutto sollecitare intervento?? Grazie

  12. Ciao sono Mario, ho un problema con la Telecom nel senso che da settembre 2014 non avevo linea, dopo tanti solleciti (con telefonate registrate) mi hanno risolto il problema a gennaio 2015 dovuto a un scollegamento di linea dalla centralina del condominio dove abito solo che la Telecom mi mandava sempre le bollette da pagare. Cosa posso fare?

  13. Buongiorno ho richiesto la attivazione della rete fissa e di internet via telefono al 187 e mi hanno fissato appuntamento il 10 marzo 2015 il tecnico è venuto a casa ed ha attivato il tutto.
    Mi han detto che per il modem lo spediscono con un pacco a casa mia ma ancora non è arrivato ma io avendone uno sempre Telecom lo collegato ma ancora non funziona in maniera ottimale allora è staccato. Il telefono funziona ma la linea telefonica è disturbata.
    Mi sa dire per che cosa posso richiedere indennizzo e da quale data devo conteggiare?

    • Prima di rispondere alle domande vi rivolgo un invito a firmare la petizione del servizio Trovatariffe per chiedere agli Operatori di predisporre dei contratti di breve durata. Grazie!

      Gentile Ravaglia,
      la situazione è complessa e deve prima di tutto contattare il Gestore che le fornisce il servizio.
      L’indennizzo spetta al cliente quando esiste la responsabilità dell’Operatore. Sono escluse le cause di forza maggiore.

      Gentile Mario,
      inoltri tramite raccomandata una richiesta di rimborso delle fatture pagate con allegata la documentazione che attesta la pratica di reclamo presentata in passato e contestulamente presenti la richiesta di un indennizzo nella misura di 100 euro,importo massimo che la Telecom corrisponde per la riparazione dei guasti avvenuta oltre il termine ordinario.

      Gentile Matteo,
      gli impegni di Telecom per l’attivazione del servizio di accesso si computano dalla richiesta di attivazione e sono così indicati:
      linea telefonica 10 gg. solari;
      attivazione senza modem 30 gg. solari;
      attivazione con modem e intervento del tecnico 50 gg. solari;
      attivazione linea in fibra ottica 60 gg. solari.

      Superato il termine matura il diritto ad un indennizzo pari a metà dell’abbonamento mensile per la prima ipotesi e 2 euro per gli altri casi da calcolare per ogni giorno lavorativo di ritardo.

      P.s.
      la sottoscrizione ad un nuovo abbonamento adsl e telefono presenta dei vantaggi se effettuata on line attraverso il servizio di comparazione delle tariffe.
      In questo modo possiamo migliorare il servizio a voi offerto!

  14. Ho richiesto l’attivazione di una linea telefonica alla telecom, è venuto il tecnico ed ha constatato che la cabina il costruttore è stata fatta dal costruttore, essendo queste nuove abitazioni, quindi è esistente ma la telecom deve mettere dei cavi per l’allaccio dalla cabina agli appartamenti. la richiesta è stata effettuata in data 06.03.2015, la telecom ci ma un primo sms e ci fissa l’appuntamento per il 23.04.2015, successivamente ne arriva un altro che sposta il predetto appuntamento al 28.08.2015. ho contattato il 187 e mi hanno riferito che non dipende da loro. Come posso sollecitare, posso richiedere un indennizzo. Grazie mille

    • Gentile Francesca,
      la causa di forza maggiore esclude la responsabilità dell’Operatore che è stato corretto nell’informarla del rinvio della data di intervento.
      Il sollecito può effettuarlo contattando il servizio clienti e tenga conto che gli impegni del Gestore fissati nella carta dei servizi prevedono tempi di attivazione del servizio voce fino a 30 gg. e possono salire fino a 60 gg. per l’attivazione del servizio adsl su fibra ottica.
      Superati i periodi si ha diritto ad un indennizzo salvo che il ritardo non sia imputabile alla responsabilità del Gestore.
      Per altre informazioni ci contatti,
      Saluti,
      Antonio
      Staff Trovatariffe

      P.S.
      Il servizio Trovatariffe ha promosso un’iniziativa per chiedere agli Operatori di predisporre dei contratti di breve durata.
      Può partecipare sottoscrivendo la petizione. Grazie!

  15. Ho richiesto l’attivazione di una nuova linea telecom tim smart che comprende fisso adsl e mobile, richiesta fatta il 17 febbraio, appuntamento fissato il 27 febbraio primo tecnico venuto fa un disastro e non funziona nulla. Spostato l’attivazione per il 23 marzo, messaggino un giorno prima posticipato il 14 aprile. Dopo tante telefonate anche alla direzione generale il 23 il tecnico arriva mette a posto il telefono ma l’adsl non va. Ancora oggi non va non mi hanno detto il motivo, il tecnico mi ha solo accennato che nella cabina non ce posto. Cosa posso fare visto che a me interessa solo l’adsl e non il fisso? Posso chiedere l’indennizzo? Grazie

    • Gentile Giuseppe,
      gli indennizzi sono dovuti quando non vengono rispettati gli impegni nei termini stabiliti che trova indicati nella risposta precedente.
      Presentando un reclamo ha la possibilità di conoscere esattamente la causa della mancata attivazione del servizio adsl e valutare come procedere.
      Il Co.re.com ha predisposto un atto d’urgenza temporaneo, formulario Gu5 per chiedere all’Operatore l’attivazione del servizio entro 15 gg..
      Se però vi è l’impossibilità tecnica di attivare il servizio viene meno la responsabilità dell’Operatore.
      Per altre informazioni contattaci,
      saluti,
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  16. l’indennizzo per una p.iva è sempre lo stesso (50% di una mensilità per ogni giorno di disservizio successivo alle 48 ore)?
    vi ringrazio anticipatamente

  17. buongiorno.ho richiesto più volte un rimborso per disservizio, 20 giorni senza linea voce e adsl tramite il 187.vi ho inviato una comunicazione sulla pagina web senza ottenere risposta.ora ho cambiato operatore,comunico che pagherò la vostra fattura quando otterò il rimborso.distinti saluti

  18. Buongiorno
    io dal 28 maggio 2015 fino alla prima metà di ottobre 2015 ho avuto problemi con la sola linea ADSL della Telecom in quanto potevo navigare 1gg si e 10-15 no dopo innumerevoli telefonate ed interventi di tecnici specializzati hanno stabilito che il problema derivava dal difetto di una piastra nella locale centrale telecom. Ho fatto moltissime richieste di rimborso ma solo tre mi sono state riconosciute le altre sono state rigettate in quando mi hanno detto che alcuni tecnici non imputavano il guasto alla telecom .
    Parlando con i tecnici che operano nella locale centrale, loro mi hanno confermato che il guasto era dovuto ad un difetto della piastra che è stata sostituita. Come posso fare per ottenere i rimborsi che mi spettano

  19. Ho firmato un contratto con Infostrada per adsl con allaccio di linea telefonica. Durante il sopralluogo è stato riscontrato che la cassetta telecom era guasta, per cui doveva intervenire il tecnico telecom. Questi non si è ancora fatto vivo. Dopo svariati mesi e solleciti a mezzo fax. Come posso procedere?

    • Rispondo ai post per ordine del loro arrivo.
      Gentile Piergiorgio,
      deve rivolgere la sua richiesta direttamente alla Telecom e nel caso di rigetto della domanda può promuovere il tentativo di conciliazione davanti al Co.re.com.

      Gentile Maria,
      può tentare il tentativo di conciliazione davanti al Co.re.com. presso il capoluogo della regione per chiedere un importo commisurato al disservizio ricevuto. Spetterebbe anche un rimborso, in percentuale, in relazione alle fatture pagate quando il servizio adsl non era fruibile.

      Gentile Francesca,
      nella situazione attuale di impossibilità di attivare il servizio non le rimane che recedere.
      Il diritto di ripensamento è esercitabile nei contratti stipulati a distanza o concluso fuori dai locali commerciali quando non è stata accettata la proposta e non è stato attivato il servizio.

      Al di fuori di questi casi è opportuno sciogliere il contratto con “l’intimazione ad adempiere” in cui intima ad infostrada di attivare il servizio entro 48h altrimenti si rivolgerà al Co.re.com per chiedere la risoluzione dello stesso.

      Trova dei modelli della intimazione ad adempiere, istituto di diritto civile, sui motori di ricerca.

      Telecom è l’unico Operatore che deve garantire il servizio voce a tutti- chiamato servizio universale. Abbonandosi con essi avrebbe un corsia preferenziale nel vedersi attivato il servizio in presenza di problemi tecnici.

      Per altre informazioni contattateci

      Saluti
      Staff Trovatariffe

      P.s.
      per sottoscrivere un nuovo abbonamento adsl e/o telefono consigliamo di procedere on line tramite il servizio Trovatariffe, dai link della pagina di comparazione

  20. salve ho un contratto adsl flat telecom che compie 2 anni il 22 gennaio 2016, per i primi 6 mesi doveva essere in offerta in piu all’offerta ho pagato 5 € al mese di canone modem che nel contratto on line doveva essere gratuito, dopo di che sono arrivate bollette di 50 e passa € al mese perche non hanno calcolato che era un rientro in telecom, dopo tantissime chiamate e solleciti mi hanno anche aperto una pratica per telefono per un rimborso della maggiorazione dei vari mensili non e’ successo nulla a distanza di molti mesi nessun rimborso come promesso dalle telefoniste.
    volevo chiedere se ci sono i margini per chiedere un rimborso non so a chi e come e se dopo i 2 anni potevo passare ad altra compagnia telefonica senza ulteriori penali ? grazie mille vincenzo

  21. Salve,
    dal 25/11/15 ho aderito all’offerta tutto fibra telecom (precedentemente avevo l’adsl a 20 mb telecom perfettamente funzionante). Da quel momento in poi la connessione internet cade ogni 30 secondi impedendomi di lavorare. Ho segnalato il tutto al 191, mi hanno fatto fare una modifica all’impianto telefonico del mio studio, ma nonostante ciò il problema persiste. Ora mi è stato recapitato il contratto da firmare e rispedire, ma io ancora non l’ho fatto in quanto sto usufruendo solo parzialmente del servizio (posso solo telefonare). Vorrei poter tornare al precedente contratto adsl senza pagare nessuna penale ed eventualmente chiedere anche un risarcimento per il malfunzionamento. Come devo procedere? Grazie.

  22. è possibile chiedere il rimborso visto che con telecom un contratto partita iva con adsl a 20 mega quando in realtà mi vengono forniti meno di 6 mega ?

    • Rispondo ai post per ordine cronologico di arrivo.

      Gentile Vincenzo,
      il rientro in Telecom non prevede una diversa tariffazione dei prezzi ai vecchi clienti.
      Diverso invece il fatto della fornitura di un servizio diverso da quello sottoscritto.
      Si ravvisa in tal caso una responsabilità dell’Operatore anche quando viene pubblicizzato ed offerto al pubblico un terminale ad un prezzo diverso rispetto a quello praticato al momento della conclusione del contratto. La responsabilità è dell’Operatore salvo prova contraria che deve essere portata a conoscenza del cliente.

      Gentile Dario,
      ai contratti per partite iva non si applica il diritto al ripensamento per cui credo che sia già valido il suo contratto anche se non ha firmato il cartaceo.
      In merito è importante conoscere le clausole del suo contratto su questo punto.
      Altrimenti per sciogliersi dal vincolo senza sostenere i costi di distacco dovrebbe procedere inviando una intimazione ad adempiere a Telecom in cui chiede di attivare la linea adsl entro 48h altrimenti si rivolgerà al Co.re.com. per chiedere la risoluzione per inadempimento.
      In questo modo segue le corrette procedure per tutelare i propri diritti.

      Gentile Davide,
      per chiedere un rimborso- indennizzo- deve certificare con il programma ne.me.sys la qualità del servizio adsl e se scadente ha diritto all’indennizzo al permanere della velocità inferiore a quella minima garantita dopo la seconda misurazione.

      Per altre informazioni contattateci
      Saluti
      Staff Trovatariffe

      P.s.
      per sottoscrivere un nuovo abbonamento adsl e/o telefono consigliamo di procedere on line tramite il servizio Trovatariffe

  23. Buon giorno.sono 3 mesi che sto litigando con la Telecom.in seguito ad un guasto,non risolto,vari solleciti,2 -3 a settimana .dal mese di novembre non ricevo più segnale,mi fissano un appuntamento con un tecnico che non si è mai presentato.ancora solleciti,mando la raccomandata con ricevuta di ritorno,mando fax….niente…..richiamo e richiamo mi dicono che il fax lo posso buttare che non è valido mentre la ricevuta non la trovanno ….devo mandare un altra.nel frattempo avevo attivato con Infostrada solo che mi dicono che la Telecom li ha messo in ko.cioè devono aspettare.io li porterei in istanza xche mi rendo conto che non ne esco più.grazie mille.cosa posso fare?

    • Gentile Anka,
      la strada da intraprendere è quella del ricorso al Co.re.com con due domande contestuali: formulario Gu5 per chiedere l’adozione di provvedimenti temporanei nei confronti di Telecom diretti a risolvere il guasto e formulario Ug con il quale si instaura l’arbirato per tentare di trovare un accordo sulla soluzione del caso ed inoltre ottenere un indennizzo.
      I formulari scaricabili gratuitamente dal sito dell’Agcom devono essere corredati dalla documentazione dei reclami presentati.

      In presenza di migrazione è opportuno presentare il formulario Ug anche nei confronti di Infostrada per evitare che durante l’udienza di conciliazione sia scaricata la responsabilità della mancata migrazione su di esso.

      Per altre informazioni contattaci

      Saluti
      Staff Trovatariffe

  24. Salve io sono cliente tim fibra da circa un mese e mezzo ma in questi ultimi giorni i tecnici mi danno appuntamenti ben 5 senza presentarsi,per circa 9 giorni non ho ne internet e ne il telefono. Un rimborso sarebbe ooco visto che ho dovuto prendere oermessi di lavoro oer restare a casa, di telefonete ne ho fatte a bizzeffe ma tutti i tecnici mi dicono che domani viene il tecnico questo dal 2 febbraio…cosa devo fare io non ce la oosso fare…basta ho i nervi a 1000…

  25. Buona sera, volevo gentilmente chiedervi come fare un di indennizzo. Dopo 12 giorni di arrabbiature, finalmente oggi hanno riparato il guasto sul telefono di mia mamma. Ho letto che bisogna mandare una raccomandata, e allegare un documento dell’intestatario. Il problema è che mio papà è deceduto da 4 anni, come posso fare?
    In alternativa è possibile richiedere tramite telefonata?

    • Rispondo alle domande per ordine cronologico.

      Gentile Simone,
      l’impegno assunto da Telecom, ora Tim, nell’attivazione della Fibra ottica è di 60 gg. superati i quali è previsto un indennizzo nella misura di 5 euro al giorno per ogni giorno di ritardo fino ad un massimo di 100 euro. Gli appuntamenti andati a vuoto da parte del tecnico non sono previsti espressamente nei casi indennizzabili però non può pagare l’utente le conseguenze del comportamento scorretto del tecnico, considerato che lei ha dovuto prendere dei permessi di lavoro.
      La domanda di indennizzo la presenti lo stesso all’Operatore per pratica commerciale scorretta chiedendo il massimo dell’importo riconosciuto per l’indennizzo, 100 euro.

      Gentile Nadia,
      certamente può fare la richiesta anche tramite il 187, è previsto nella carta dei servizi 2016. Tim potrebbe riconoscerle l’indennizzo anche senza reclamo in automatico nella fattura.

      Una volta che le hanno riconosciuto l’indennizzo le consiglio di fare il subentro familiare della linea, intestando la linea a un familiare. La procedura è gratuita e gestibile on line nella sezione Mytim.
      In questo modo può cambiare Operatore e gestire i reclami.

      Per altre informazioni contattateci,
      Saluti
      Staff Trovatariffe

      P.s.
      per sottoscrivere un nuovo abbonamento adsl e/o telefono o con una pay tv consigliamo di procedere on line tramite il servizio Trovatariffe.

  26. Buonasera, mi sono documentata su internet ma non ho chiaro come calcolare l’indennizzo, se riferirmi alla Delibera n. 73/11/CONS o alle Condizioni generali di abbonamento di Telecom. La mia richiesta deriva da una interruzione durata 14 giorni sia del servizio voce sia del servizio ADSL a causa di una rottura dei cavi da parte di una ditta (non per telecom) che ha effettuato uno scavo nella mia via. Dopo ripetute segnalazioni al187, nonostante da subito avessi fatto presente quale potesse essere la causa del guasto, il tecnico Telecom è stato finalmente inviato a fare un controllo nel luogo dello scavo avendo conferma di quello che era successo.
    Se mi riferisco alle condizioni di contratto dovrei richiedere per il Servizio Voce un indennizzo pari alla metà del canone mensile (nel mio caso oltre 20 euro) moltiplicato per i giorni di ritardo e per il Servizio ADSL un indennizzo pari a 5 euro moltiplicati per i giorni di ritardo.
    Se invece faccio riferimento all’articolo 6 della Delibera n. 73/11/CONS per ciascun servizio dovrei richiedere un indennizzo di euro 5,00 per ogni giorno di interruzione.
    Nell’attesa di una vostra gentile richiesta, porgo cordiali saluti

  27. “Nell’attesa di una vostra gentile risposta”

    • Gentile Paola,
      la Delibera da lei citata è applicabile in sede di definizione della controversia che si instaura su richiesta del cliente dopo la mancata conciliazione.
      In fase di reclamo o quando si promuove la conciliazione si applicano le disposizioni contenute nel contratto e nella carta dei servizi dell’Operatore.

      Tenga conto che questi sono da calcolare per la durata del disservizio a partire dal termine dell’intervento dell’Operatore, due giorni lavorativi. Esiste però una clausola secondo la quale sono esclusi gli indennizzi per i casi di forza maggiore o responsabilità di terzi.

      Per altre informazioni ci contatti.
      Saluti,
      Staff Trovatariffe

  28. Vi ringrazio tanto per la risposta.
    Ho appena scoperto che la carta servizi a cui facevo riferimento è stata aggiornata da TIM a febbraio 2016 e se ho capito bene, ora prevede un indennizzo pari a 7,80 euro per ogni giorno lavorativo di ritardo e non più il 50% del canone mensile per ogni giorno lavorativo di ritardo. Potete confermare?
    Grazie

  29. Vorrei che mi si chiarisca come posso richiedere ad infostrada indennizzo per mancato servizio per circa una decina di anni in quanto i miei genitori fecero richiesta di adsl voce e dati, attivarono il servizio è successivamente è solo per alcuni mesi il servizio andava, poi decidemmo di restituire il modem ad infostrada perché internet non andava mai. Loro hanno continuato ad incassare voce e dati ed il servizio usufruito è stato solo voce per tutto questo tempo. I miei genitori sono anziani e non si sono mai resi conto di tale ruberia. Ora che mi sono accorto di questo ho volturato su Telecom e nei prossimi giorni arriveranno voce e dati. Potete darmi una mano ? Parliamo di un andazzo perpetrato al danno di persone anziane. Grazie

  30. Salve,
    io fatto la richiesta per una nuova linea esattamente il 28 dicembre 2015.
    Il tecnico telecom, si è presentato nei tempi corretti, ma, manca il collegamento dalla centralina al palazzo.
    Sono da mesi che chiamo e dicono che devo aspettare. come mi devo comportare?
    inoltre tutti e 5 gli inquilini della palazzina hanno richiesto una’attivazione, ma on è cambiato nulla.
    come ci dobbiamo comportare?

  31. Salve,
    vi propongo la mia avventura. Circa 2 anni fa ho chiuso un locale e tolta la linea telefonica alla Telecom, con tanto di raccomandata e ricevuta, poco dopo mi è arrivata anche una lettera da telecom che attestava la cessazione del contratto e della linea. Circa 3 mesi fa la banca mi chiama per segnalarmi un problema con una fattura Telecom, e ho scoperto che sono 2 anni che ogni mese pago una bolletta telecom nonostante non esiste nessuna linea e il numero è stato trasferito, tra l’altro le cifre sono sospette, ogni mese diverse con importi che vanno dai 60 ai 150 euro!!! Ho chiamato un operatore e mi ha detto che non c’è problema, c’è stato un errore e si prende in carico la questione. Non sentendo più notizie, ho richiamato, un altro operatore mi ha detto che non esisteva nessun caso aperto a mio conto e che ho diritto sicuramente al rimborso e che avrebbe preso lui in carico la questione (e due). Passa un’altra settimana, richiamo, terzo operatore, stessa storia, nessun caso aperto, prende in carico lui, etc. A questo punto prendo una giornata e vado in Telecom, giro e rigiro e mi dicono che devo fare il 187 e che loro non parlano direttamente ai clienti ma solo da 187, faccio notare che non ho risolto nulla per telefono e loro mi spingono letteralmente fuori dall’edificio (nonostante sia stato gentile e per nulla arrabbiato) dicendo che devo chiamare finchè ho risolto. Ora mi sento veramente preso in giro, sono arrabbiato perchè hanno rubato dal mio conto quasi 2000 euro senza aver nessun servizio e via telefono ti prendono per i fondelli. Potete consigliarmi la maniera più diretta per riavere indietro i soldi ed eventualmente valutare se c’è la possibilità di fare causa per frode a fronte di fatturazioni arbitrarie sospette?

    • Rispondo alle domande per ordine cronologico di arrivo.
      Gentile Antonio,
      premesso che la richiesta di un rimborso inoltrata in prima istanza all’Operatore è il primo passo da compiere nella situazione di un reclamo, la domanda in alcuni casi deve essere documentata da fatti che dimostrino la legttimità della richiesta. Entrando nel merito della questione, secondo quanto lei ha riferito, non c’è stata una lettera di recesso dal contratto adsl ma solo la restituzione del modem che non costituisce da solo una manifestazione di volontà di recesso.
      Se così fosse la sua domanda potrebbe essere rigettata. Un altro elemento che potrebbe essere fatto valere sarebbe la mancanza di buona fede da parte dell’Operatore che ha stipulato un contratto adsl con delle persone anaziane che non sapevano come utilizzarlo. Questo aspetto potrebbe secondo me essere fatto valere per chiedere sia un rimborso che un indennizzo.
      Per procedere occorre formulare la domanda in prima istanza davanti all’Operatore e in caso di esito negativo procedere davanti al Co.Re.Com., un ufficio regionale competente a fare da arbitro in caso di controversie tra Operatori e utenti.
      Se segue questa strada ci ricontatti,

      Gentile Valentina,
      dal punto di vista amministativo può procedere presentando un provvedimento d’urgenza, Formulario Gu5, davanti al Co.re.com per sollecitare l’attivazione della linea.
      Telecom è obbligata in qualità di titolare del servizio universale a garantire l’accesso alla linea voce.
      L’inosservanza di tale obbligo è sanzionato dal’Autorità su segnalazione degli utenti tramite il modello D.
      Il formulario Gu5 è scaricabile gratuitamente dal sito Dell’Autorità
      Per altre informazioni ci contatti

      Gentile Alberta,
      le ho inviato un’email nella quale le illustro come risolvere la situazione.
      Per altre informazioni contattateci,
      Saluti a tutti
      Staff Trovatariffe

  32. Rispondi
    Bonicelli Elisabetta Maggio 27, 2016 at 7:54 am

    Buongiorno, dal giorno 15 maggio segnalato al 187 problema di connessione. Il giorno 19 mi si isola il telefono è di conseguenza nemmeno più adsl. Il giorno 20 ricevo un SMS che il problema è risolto. Tempestivamente telefono che non è stato risolto niente. Mi rimandano di giorno in giorno per la risoluzione del guasto. Ad oggi sono ancora con la linea isolata. Ieri vengo contattata per dirmi che mi daranno 50 euro di rimborso. Su che base hanno calcolato l’importo se l a mia linea non è ancora attiva? Premetto che ho mandato anche un fax di lamentela al 800000187. Quello che vorrei sapere. Come devo comportarmi per la risoluzione del contratto, senza oneri aggiuntivi dato che non sono passati 24 mesi, sperando che un altro operatore mi ripari il guasto e mi ridia la linea? Grazie

    • Gentile Sig.ra Bonicelli Elisabetta,
      il recesso dal contratto a causa del disservizio dell’Operatore, senza sostenere i relativi costi di disdetta e perdita della promozione deve seguire un iter diretto a dimostrare la responsabilità del Gestore.
      Il guasto che non è stato riparato dopo l’apertura della pratica può essere fatto valere con una intimazione ad adempiere, un istituto di diritto civile.
      Tramite raccomandata si chiede all’Operatore di adoperarsi per risolvere il guasto entro 48h altrimenti si rivolgerà al Co.re.com. per la risoluzione del contratto per inadempimento dell’altra parte senza sostenere i costi di chiusura del contratto.

      Nella domanda, denominata formulario UG scaricabile gratuitamente dal sito dell’Agcom, chieda inoltre la richiesta di un indennizzo per il guasto ricevuto il cui importo corrisponde al periodo del disservizio a partire dal termine della riparazione dovuta, e un rimborso per aver pagato un servizio che non ha usufruito.

      Gli importi degli indennizzi previsti da Telecom sulla base della carta dei servizi 2016 sono di 5 euro per ogni giorno lavorativo di ritardo fino ad un massimo di 100 euro per la linea adsl e di 7,80 euro per la linea telefonica.

      La presentazione della domanda può essere rivolta al Co.re.com. ubicato presso il capoluogo di Regione o in alternativa alla camera di commercio della sua città.

      Solo in sede di conciliazione potrà avere il titolo, il verbale di conciliazione, per recedere senza sostenere i costi di recesso.

      Per altre informazioni contattateci
      Saluti
      Staff Trovatariffe

      P.s.
      La sottoscrizione di un nuovo abbonamento adsl e/o telefono o con una pay tv è possibile effettuarlo on line tramite lo strumento di comparazione del sito Trovatariffe.

  33. Buonasera,
    vi informo che è ormai da anni che ogni due o tre mesi ho un guasto alla mia linea telefonica.
    Dal momento che a casa internet mi serve per lavoro mi trovo molto in difficoltà per il disservizio…

  34. Buongiorno.
    Con il calcolo fatto sul vs. sito per la richiesta di indennizzo il risultato è di 15 € al giorno per un totale di 1440€ ma 15×48 dà 720 non 1440
    cìè quindi un errore.
    La norma da voi citata recita: sospensione o cessazione del servizio: euro 7,50 per ogni giorno di sospensione, per servizi accessori ½ del canone specifico o 1 euro
    Nel nostro caso la linea su cui insisteva il guasto riparato dopo 48 gg. è una linea ISDN che paga 69,80 € al bimestre + canone linea bimestrale di 60 € quindi 129,80 € al bimestre.
    Se nella delibera 73/11/cons. si parla di 7,50 e giorno da dove vengono fuori i 15 € da voi indicati e il totale errato?
    Attendiamo chiarimenti e grazie per la risposta.

  35. Il mio tel ———non ha funzionato dal 21 ottobre al 26 ottobre compreso. potete controllare con i vs potenti mezzi
    ho fatto diverse segnalazioni al vs187
    ritengo quindi che nella bolletta del mese di ottobre vengano decurtati 7 giorni di disagio
    Gabriella raffani

  36. Buongiorno, ho sottoscritto il contratto ” Tutto” in data 08/05/2015, Telecom mi scrive Asti,11/05/2015,Gentile cliente, benvenuto nel mondo di Telecom Italia ! Le comunichiamo che abbiamo attivato l’offerta TUTTO. Purtroppo non mi è mai stata attivata per intero dal primo giorno di attivazione, ricevo telefonate, ricevo il servizio internet incluso e illimitate, posso effettuare chiamate verso il fisso incluse e illimitate , MA NON POSSO CHIAMARE I CELLULARI NAZIONALI INCLUSE E ILLIMITATE. Telefono da anni al 187 la risposta è sempre la stessa in due giorni le diamo il servizio, non si preoccupi…..poi dopo circa 8/9 mesi di telefonate mi dicono lei non ha mai mandato un FAX in cui ci chiede il mal funzionamento…..eseguito anche il FAX…..non è mai cambiato il servizio…..telefono al 187 ,mi spiegano di segnalare per iscritto e via E-MAIL perché questa è la via per risolvere questo piccolo inconveniente…….scrivo decine di segnalazioni…….non accade nulla……torno al 187…..non accade nulla……ma le fatture arrivano regolarmente per il contratto stipulato……oggi sono a chiedere un rimborso dal giorno del contratto, 11/05/2015. giorno da cui pago regolarmente un servizio che non ricevo, e che finalmente mi venga attivato TUTTO !!!! Attendo chiarimenti , grazie.

  37. Chiedo indennizzo per mal funzionamento sulla mia linea telefonica dal 11/05/2015. E l’attivazione completa di” TUTTO” contratto stipulato ed accettato da entrambe le parti. Grazie

  38. A me non va sia internet che il telefono da 16 gg. Penso di togliere la domiciliazione bancaria e non pagare più niente dal momento che il minimo da parte loro era contattarmi dopo innumerevoli tentativi di contatto da parte mia. Poi loro faranno ciò che credono

    • Gentile Angelo,
      togliere la domiciliazione bancaria non risolverebbe la situazione perchè l’Operatore continuerebbe a fatturare il servizio in funzione di un contratto valido.
      Risolvere la situazione senza costi richiede di espletare una procedura, gratuita, davanti all’organismo predisposto a dirimere il contenzioso tra Operatore e Clienti: il Co.re.com..
      Le strade sono due: se vuole continuare a rimanere con l’Operatore deve compilare il formulario Gu5 e contestualmente il formulario UG che le permette di promuovere un tentativo di conciliazione per chiedere la risoluzione del problema e un indennizzo commisurato al disservizio ricevuto,
      Se invece vuole staccarsi dall’Operatore, seconda opzione, deve inoltrare una raccomandata con una intimazione ad adempiere, un istituto di diritto civile, chiedendo entro 48 ore il ripristino del servizio altrimenti si rivolegerà al corecom, compilando il formulario Ug, per la risoluzione del contratto per inadempimento dell’altra parte.

      Per altre informazioni contattaci
      Staff Trovatariffe

      p.s.
      Nel caso decida di cambiare operatore può eseguire la procedura on line servendosi del servizio Trovatariffe. In questo modo ci permette di migliorare il servizio offerto.

  39. Il 14 ottobre ho fatto richiesta a Telecom di cambiare gestore da tiscali atelecom, il 27/10 avevo attiva la linea voce di Telecom mentre il 7 novembre nell’attivare anche la linea dati è saltato tutto, ora dal 7 non ho ne voce ne dati, cosa posso fare?
    cordiali saluti

  40. Salve,
    ho avuto una cessazione del servizio di telefonia dal 17/08/2017 al 29/09/2017 (la linea era completamente staccata e non risultava raggiungibile, problema causato dal maldestro intervento di un operatore della Telecom) … l’utenza è con partita IVA… ho chiamato il Servizio Clienti e mi han detto di redigere una lettera di indennizzo indicando i giorni di inutilizzo della linea telefonica.. dove posso scaricare un modello da compilare?

  41. servizio pessimo da parte degli operatori del 187 e dei tecnici telecom. apro segnalazione guasto connessione internet per due volte mi chiudono la segnalazione come tutto risolto . la terza segnalazione mi prendono appuntamento col il tecnico e non si presenta nessuno. BRAVI OTTIMO SERVIZIO non lamentatevi quando perderete il lavoro perche’ sara’ solo quello che avete seminato

Lascia un commento

Login/Register access is temporary disabled