Come riesco a sapere se la mia linea adsl è migliorabile?

adsl
La qualità della connessione adsl insieme al prezzo dell’offerta rivestono un ruolo determinante nell’orientare il cliente a scegliere l’isp adatto. Mentre per i prezzi delle promozioni si è approssimativamente sicuri quali costi si affrontano, a tal fine il sito Trovatariffe analizza mensilmente la spesa complessiva delle promozioni in tabelle illustrative comprensive dei costi accessori, meno certa è la velocità della connessione che ci attende.

La molteplicità degli elementi che entrano in gioco nel determinare la qualità del servizio adsl, per es. l’infrastruttura di rete, la distanza dalla centrale, la modulazione del segnale ecc., richiede un’analisi generale delle cause del rallentamento per l’accertamento delle quali è richiesta anche un grado di dimestichezza nell’uso degli apparati tecnologici.

Partendo dalla postazione dell’utente è possibile fare un controllo immediato della velocità della linea con lo Speedtest o il programma Ne.Me.Sys nella versione trial. Il primo è di facile utilizzo in quanto consente una misurazione immediata e veloce senza registrazione o richiesta di dati personali se si accede sul sito ufficiale, mentre per il secondo nella versione trial è richiesto l’installazione del software prima di effettuare la misurazione.

I valori riscontrati dal programma, ping – download e upload possono poi essere maggiormente approfonditi con quelli indicati nella configurazione del modem/router accessibile attraverso la finestra del browser digitando l’indirizzo e le chiavi di accesso poste generalmente sulla parte posteriore dello stesso apparato.

I parametri rilevati consentono di individuare la portante, definita come la velocità di aggancio alla quale sono trasmessi i dati sul doppino telefonico, il margine di rumore, SNR che misura il rapporto tra la potenza del segnale e la potenza del rumore e l’attenuazione del segnale che indica la perdita di intensità del segnale adsl nel percorrere il tragitto centrale-utenza.
Si può rappresentare indicativamente una scala di valori per ciascun parametro :
Margine di rumore (SNR)
fino a 4 dB segnale non si sincronizza
da 5 dB a 7 dB valori discreti
da 8 dB a 11 dB molto buoni
da 12 dB a 14 dB eccellenti
da 15 dB a 20 dB ottimi, raggiungibile raramente.

Per l’attenuazione del segnale i parametri sono i seguenti:

fino a 10 dB condizioni ottimali per la vicinanza alla centrale
da 10 a 20 dB linea eccellente
da 20 a 30 dB molto buono
da 30 a 40 dB nella media
da 40 a 55 dB mediocre
Valori oltre 55 dB perdita di segnale

I valori possono variare in funzione della modulazione di frequenza impostata a G.DMT, ADSL2, ADSL2+

Quando la linea non rispecchia determinati standard di qualità si possono seguire alcuni accorgimenti:
in caso di SNR al limite occorre accertarsi che il rumore non dipenda dall’impianto domestico. La verifica avviene staccando tutti i filtri e collegando il router direttamente alla presa principale. Se il margine di rumore rimane immutato è probabile che il disturbo sia causato all’esterno dell’impianto.
In questo caso si può contattare l’isp per chiedere una riqualifica della linea che abbassando la portante possa rendere più stabile il segnale.
Se la causa è interna all’impianto domestico occorre controllare i filtri e le prese tripolari specie se vetuste. L’ossidazione sui morsetti e la presenza sul retro del condensatore e dei fusibili crea un interferenza sul segnale per cui vanno rimossi oppure sostituite le prese tripolari.
Inoltre se capita che il segnale cade quando arriva una telefonata è da controllare il circuito di collegamento tra le prese, quello in serie deve essere trasformato in parallelo.

L’attenuazione del segnale è un parametro che per sua natura non è migliorabile da remoto e l’unico intervento è di verificare la qualità del doppino telefonico.

Altri consigli su come migliorare la qualità dell’adsl saranno esaminati nel prossimo articolo.

2 Comments
  1. sito ben fatto. Complimenti.

Lascia un commento

Login/Register access is temporary disabled