Soddisfatti o rimborsati con la fibra di Fastweb

promo_fastweb

  logo-fastwebCasa     25,95 euro
solo per pochi giorni!!
offerta limitata! verifica la disponibilità

 logo-vodafone  Internet unlimited 
a   27,99 euro al mese
vai all'offerta

E’ stata lanciata da Fastweb una formula di abbonamento che permette al cliente di provare la connessione fibra e adsl per un breve periodo di tempo prima di decidere se mantenere la tariffa o recedere dal contratto.


Si tratta di una garanzia cosiddetta “soddisfatti o rimborsati” che viene talvolta adottata nella compravendita dei beni a tutela del consumatore contro eventuali difetti del bene venduto.

Nell’ambito dei servizi di fornitura fibra e adsl è la prima volta che viene introdotta una simile garanzia da parte di un Operatore di telefonia, nel caso specifico Fastweb che ha così voluto ampliare il diritto di ripensamento con una tutela negoziale.

La connessione può essere testata sia per la tariffa Fastweb casa in promozione al prezzo di 29,95 euro al mese che per la tariffa Internet telefono + mobile in promozione al prezzo di 33,95 al mese, comprensiva dell’importo di 25,95 euro per la tariffa fissa e di 8,95 euro per la tariffa mobile.

Prima di sottoscrivere l’offerta è possibile conoscere quale tecnologia è disponibile nella zona in cui deve essere attivata la linea, tra FTTH FTTN e Adsl, compilando il form di sottoscrizione dell’offerta.

Se il cliente non è soddisfatto della qualità della connessione può recedere entro 30 gg. gratuitamente seguendo un iter semplificato on line. Sul sito web dell’Operatore è disponibile la pagina riservata ai clienti attraverso cui si può richiedere la disattivazione e il rimborso del primo conto Fastweb.

Da non confondere tale formula di recesso con il diritto di ripensamento. Anche se condividono la stessa finalità, vale a dire il recesso gratuito dal contratto, hanno presupposti diversi.

Il ripensamento si esercita prima che venga attivato il servizio perchè ha come finalità una diversa volontà del cliente di concludere il contratto.

A conferma di ciò è il fatto che gli Operatori attendono la scadenza del termine dei 14 gg. previsti dall’esercizio del diritto prima di attivare il servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *