I nuovi costi di disattivazione di tiscali

L’isp sardo ha pubblicato sul proprio sito web i nuovi prezzi dei costi di disattivazione che sono entrati in vigore dal 1 luglio 2013.

I costi di disattivazione delle varie tipologie dei servizi sono stati per la maggior parte ribassati e tra questi spicca la migrazione per il servizio in ull adsl e voce che ha un costo di 43€ invece di 87,10€ chiesti precedentemente e la disattivazione per lo stesso profilo che è ridotto a 84€ dai precedenti 107,69€.

A seguito della rimodulazione dei prezzi, Tiscali addebita costi meno onerosi adeguandosi, seppure in ritardo, alla media dei prezzi applicati dagli altri isp.
barra.png

Rispetto ai prezzi precedentemente in vigore resta invariata la classificazione dei costi in base al servizio offerto individuato in base al codice tecnologia, una sequenza di numeri da 001 a 007 rintracciabile nelle ultime tre cifre del codice di migrazione.

La cessazione del contratto comporta la restituzione del modem fornito a noleggio o in comodato d’uso. L’apparato andrà restituito con le spese di spedizione a carico del cliente al seguente indirizzo:

Tiscali Italia S.p.A C/O filiale magazzino SDA
Cagliari Via Betti S.n.C
Zona Industriale CASIC Est 09030
Elmas Cagliari

In caso di mancata restituzione del modem è previsto l’addebito di una penale pari a 40€ per la disattivazione prima dei 24 mesi, 5€ invece il contributo decorso tale periodo.
barra.png

Quale è la tua opinione in merito?

Lascia un commento

Login/Register access is temporary disabled