I nuovi costi di disattivazione dei contratti di Tim

La compagnia telefonica Tim ha modificato gli importi dei costi di disattivazione dei contratti adsl e fibra ottica su linea fissa al fine di semplificare e uniformare i costi legati alle diverse tipologie contrattuali.
Viene meno la differenza tra le linee solo voce e adsl mentre permane la differenza del prezzo di recesso in base alla finalità dello stesso: per cambio di operatore o per disattivazione.

I costi per la disattivazione sia per la fibra che per l’adsl e voce saranno di 49 euro invece di 99 euro per la fibra e di 35,18 euro per l’adsl.

I costi per la migrazione invece ammontano a 35 euro.
I prezzi si intendono iva inclusa.

La data dalla quale sono entrati in vigori i nuovi prezzi è il primo luglio 2018 pertanto il termine per esercitare il diritto di recesso per modifiche unilaterali è scaduto il 31 luglio 2018.

Per confrontare le promozioni di altri Operatori poi consultare il servizio di comparazione.
[wpsm_woolist data_source=”tag” tag=”194″ show=”3″]

1 commento su “I nuovi costi di disattivazione dei contratti di Tim”

  1. Vilma Gabbarini

    la mia opinione è che si fanno troppe chiacchere e nessuno ci dice come agire nei casi specifici. Per esempio nel mio caso: mia madre all’età di 98 anni ha dovuto recedere dal contratto in quanto trasferita in casa di riposo.E’ stata inviata regolare richiesta ad inizio marzo 2019, a mezzo raccomandata AR come richiesto dal form TIM scaricato in rete che, inoltre, non prevedeva alcuna spesa a parte quella di eventuali accessori aggiuntivi(se posseduti) ; abbiamo ricevuto AR regolarmente timbrata a metà marzo c.a. e dopo circa 2 mesi è arrivata la lettera di conferma cancellazione utenza SENZA ALCUNA EVIDENZA di spese aggiuntive.
    IL 22 MAGGIO c.a. la mamma è deceduta, nel frattempo tutte le bollette mensili erano state pagate. Oggi, dopo 5 mesi, le arriva un bollettino postale dalla TIM per l’importo di 52,25 Euro, sul quale non risulta alcuna causale,
    ne nr. fattura. ne periodo.PERCHE’ DOVREI PAGARE?

    non capisco per quale motivo dovrei pagare per recedere da un contratto di rete fissa quando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *