Il 5g di Vodafone aiuta la sanità

 
Condividi

telemedicina

  logo-fastwebCasa     25,95 euro
solo per pochi giorni!!
offerta limitata! verifica la disponibilità

 logo-vodafone  Internet unlimited 
a   27,99 euro al mese
vai all'offerta

Lo sviluppo della rete di nuova generazione 5G promette di cambiare il rapporto tra medici e pazienti.
E’ di questi giorni la notizia di due progetti realizzati nel campo sanitario tra Vodafone e la società Exprivia-italtel nell’ambito della sperimentazione della tecnologia 5g.

Il primo progetto consiste in un consulto medico da remoto tra due distinte sedi di ospedali nella diagnostica della radiologia.

In tal modo si potrà realizzare una collaborazione tra medici e radiologi nelle diverse fasi della risonanza magnetica senza che sia presente sul posto il personale medico, minimizzando gli spostamenti come sta già avvenendo in questo periodo di covid19 con lo smart working.

Il secondo progetto riguarda i pazienti affetti da scompenso cardiaco.
La componente tecnologica in questo caso è più rilevante del primo progetto in quanto basato su sensori che vengono applicati agli indumenti indossati dal paziente.
I dati raccolti dai sensori sono inviati alla piattaforma di monitoraggio che risiede sulla rete 5G di Vodafone dove vengono applicati algoritmi di intelligenza artificiale in grado di monitorare e identificare i parametri rilevanti del paziente durante la gestione delle attività quotidiane.


Con la sperimentazione dei progetti si potrà valutare l’impatto della rete 5G nella cura e nella diagnosi dei pazienti dal cui esito dipenderà l’adozione di tale sistema su tutto il territorio nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *