Come lavorare con lo smartphone da casa

mobile-android

  logo-fastwebCasa     25,95 euro
solo per pochi giorni!!
offerta limitata! verifica la disponibilità

 logo-vodafone  Internet unlimited 
a   27,99 euro al mese
vai all'offerta

Le regole imposte dall’emergenza sanitaria hanno stravolto le abitudini lavorative e sociali.

Lo smartworking e  la didattica a distanza sono entrate in maniera preponderante nelle nostre case permettendoci di lavorare e seguire le materie scolastiche e universitarie attraverso la connessione internet.


Con una connessione fibra o adsl all’altezza di sopportare più accessi da dispositivi mobili o postazioni fisse, senza lag, aumenta la produttività e il rendimento. Se il tuo Operatore non ti consente di avere una connessione domestica stabile puoi consultare il servizio gratuito di comparazione dove puoi consultare le tariffe più performanti, quelle che applicano maggiori sconti e ricevere una consulenza gratuita in caso di disservizi.

Lo svolgimento dell’attività lavorativa tramite smartphone può diventare un valido strumento di lavoro se si adottano le giuste misure.

Impostare un  promemoria

A differenza di quanto succede in ufficio o a scuola in cui il passare del tempo è scandito dai turni e dai suoni della campanella, in casa è facile perdere completamente la cognizione del tempo.

È qui che viene in soccorso l’assistente vocale di Google, un’app scaricabile gratuitamente dall’app store.

Possiamo organizzare il tempo di lavoro con le dovute pause e impostare l’assistente del telefono dicendo: 

“OK Google, avvisami  di pranzare all’una” oppure  “

Fai una pausa caffè alle 11″ o  ancora “fai una camminata alle 15:00 “,

Tutta la tua giornata può essere pianificata e dettata all’assistente che provvederà ad informarti.

Potrebbe sembrare banale, ma lavorare fuori dal contesto dell’ufficio, senza colleghi o gli amici altera completamente la  normale routine, facendo venire meno i consueti punti di riferimento.

Salvaguardare la vista

A casa si utilizzerà il telefono più spesso di quanto si farebbe al lavoro dove  l’orario è  prestabilito. Ciò comporta più ore davanti allo schermo. Per evitare che la vista soffra vi indichiamo alcuni consigli.

Durante il giorno attivare la modalità scura o la luminosità automatica per mantenere lo schermo a un livello confortevole e se si lavora al buio, utilizzare la modalità notturna del telefono per filtrare la luce blu e limitare l’affaticamento degli occhi. Puoi trovare queste opzioni nelle impostazioni di visualizzazione dello smartphone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *