Come cambia il pagamento on line del bollo auto e moto

 
Condividi

bollo auto e moto

Il processo di semplificazione dei rapporti tra la pubblica amministrazione e i contribuenti ha prodotto i suoi effetti anche sui pagamenti dei tributi.

Il bollo auto e moto, tassa regionale annuale a carico del proprietario del veicolo, rientra tra i tributi soggetti al cambiamento per la parte relativa ai pagamenti on line.

Il pagamento potrà avvenire attraverso la piattaforma digitale pagoPA che è stata introdotta con la doppia finalità di facilitare i cittadini e sollevare l’amministrazione dai costi e dai ritardi dei metodi di pagamento tradizionali.
Ogni operazione effettuata con questo metodo avrà un codice identificativo univoco di versamento in sosituzione del bollettino.

Quando e come pagare
I pagamenti si potranno versare sul sito dell’Ente di riscossione del tributo o in alterrnativa presso i prestatori di pagamento aderenti, home banking, punti sisal, ATM, sportelli di poste italiane e sito aci.
In questi casi può essere prevista una commissione per il pagamento.

Rimane invariato il termine di pagamento del bollo fissato nell’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza del bollo per cui il bollo con la data di scadenza a Gennaio ha come termine di pagamento l’ultimo giorno di Febbraio.
L’importo da pagare può essere calcolato tramite la pagina on line predisposta dal sito web dell’agenzia delle entrate nella quale si visualizza l’importo dovuto dopo aver compilato i campi relativi alla targa del veicolo, il tipo di veicolo e la regione in cui si risiede.

In caso di ritardo nel pagamento il sistema calcola la sanzione e gli interessi dovuti.

Tutte le Pubbliche Amministrazioni devono aderire al nuovo sistema per legge e possono integrarsi sia in modalità diretta che in modalità indiretta per mezzo di intermediari tecnologici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *