Come cambia la polizza assicurativa con la RC Auto familiare

 
Condividi

assicurazione

È entrato in vigore dal 16 febbraio scorso la polizza auto familiare introdotta dal decreto milleproroghe.
 

Il provvedimento è stato emanato con la finalità di ridurre la spesa assicurativa delle famiglie che possiedono piu veicoli intestati ai componenti del nucleo familiare.

Il costo di un’assicurazione  è basato principalmente sulla classe di merito di appartenenza. una scala di paramentri da 1 a 18, utilizzato dalle compagnie assicurative per classificare il rischio delle polizze auto .

La nuova legge prevede  l’assegnazione al proprietario di un veicolo nuovo o usato della stessa classe di merito di un mezzo circolante in suo possesso o del nucleo familiare convivente sia auto che moto. Viene in tal modo superata la precedente normativa Decreto Bersani che limitava alle auto la possibilita’  di ereditare la classe di merito di un parente

Dall’altra parte esiste una limitazione nel beneficiare della classe di merito che riguarda  l’assenza di sinistri con responsabilità negli ultimi 5 anni sulla base delle risultanze dell’ attestato di rischio.

Inoltre in caso di sinistro che abbia provocato un danno di € 5.000 il declassamento sarà di ben 5 classi di merito rispetto ai due previsti dal sistema attuale.
Le compagnie assicurative dovranno adeguarsi alla disciplina introdotta dal Governo riducendo i premi alle condizioni stabilite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *