Come cambia la copertura assicurativa per le auto

Finisce l’epoca del tagliando cartaceo rc auto da esporre sul parabrezza.
Dal prossimo primo aprile verrà introdotto il sistema informatizzato tramite il quale gli organi delle forze dell’ordine avranno accesso ai dati della copertura assicurativa sull’auto dalla targa del veicolo.
La verifica incrociata con i registri della Motorizzazione civile potrà contrastare le truffe dei tagliandi falsificati e il fenomeno delle auto senza assicurazione che secondo le statistiche si aggirano intorno a 4 milioni di auto.

Maggior controllo delle infrazioni
Le verifiche verteranno oltre che sul regolare pagamento della polizza, sulla revisione corretta del veicolo le cui infrazioni potranno essere rilevate dai sistemi elettronici di controllo, telecamere delle zone a traffico limitato e dai tutor. Tali sistemi continueranno ad avere la funzione di controllo del rispetto delle norme del codice della strada.


Ribassi dei premi nel DDL sulla concorrenza

Altre modifiche sono in vista nel settore delle assicurazioni. Il Governo nel DDL sulla concorrenza ha disposto l’obbligo per le compagnie di praticare sconti “significativi” sulle tariffe assicurative se il cliente accetta l’installazione della scatola nera, dei rilevatori del tasso alcolemico, l’ispezione preventiva dei veicoli e il risarcimento presso officine convenzionate.
A beneficiare delle nuove disposizioni gli “automobilisti virtuosi” che potranno ottenere uno sconto sulla polizza le cui tariffe standard godono del non invidiabile primato del prezzo più alto rispetto agli altri Paesi della Comunità Europea.

Le norme del DDl sono in fase di approvazione dal Parlamento che potrebbe modificarle. L’impatto sui premi assicurativi è rinviato al momento in cui saranno operative le norme del DDl e stabilite le modalità di realizzazione delle stesse.

Quale è la tua opinione in merito?

Lascia un commento

Login/Register access is temporary disabled