Guida per la disdetta dei contratti adsl e telefono

logo-disdetta-contratti
Un argomento ricorrente nelle domande dei visitatori attiene alla procedura del cambio di Operatore. Il tema è stato affrontato sul sito dal punto di vista legislativo, regolamentare e contrattuale facendo emergere un quadro complesso che diventa a tratti di difficile interpretazione per l’evoluzione normativa.

Sulla base della testimonianza di molti utenti abbiamo fatto una guida sul cambio di Operatore che mostra passo dopo passo la procedura più corretta per evitare l’insorgere di eventuali inconvenienti.

Come già esaminato la disdetta può essere esercitata entro i primi 14 giorni dalla conclusione del contratto senza pagare nessun costo aggiuntivo, il cosiddetto diritto al ripensamento e il modulo per tale tipo di recesso è scaricabile qui. Superato tale termine il costo per la disdetta è quello stabilito dai relativi contratti tariffari.

La procedura per la migrazione che consigliamo sulla base dell’esperienza dei nostri utenti è la seguente:

1. fornirsi del codice di migrazione, codice alfanumerico da 12 a 15 cifre che identifica l’utenza di servizi di telecomunicazione. In caso in cui il collegamento fosse in wholesale i codici di migrazione sono due. Per reperire il codice di migrazione leggi la guida predisposta dal portale;

barra.png

2. attivare il nuovo contratto con il nuovo Operatore sottoscrivendo l’offerta tariffaria, ciò è possibile fare dal sito trovatariffe che consente di usufruire delle promozioni riservate a chi si abbona dal web e nello stesso tempo si contribuisce gratuitamente a migliorare il servizio;

3. inviare una raccomandata a/r di disdetta al vecchio Operatore per comunicargli la volontà di recedere dal contratto di abbonamento adsl e voce o anche solo adsl.

I modelli delle disdette degli abbonamenti da completare e spedire agli Operatori sono scaricabili sotto.
Il servizio trovatariffe permette di compilare on line e scaricare i modelli completi delle generalità dell’intestatario dell’abbonamento e l’indirizzo dell’operatore, dalla pagina dei

Modelli precompilati

dove è possibile inoltrare anche la richiesta per eventuali indennizzi.
I modelli in bianco in formato pdf sono scaricabili dai link sotto elencati:

Disdetta Telecom

Disdetta Teletu

Disdetta Tiscali

Disdetta Infostrada

Disdetta Vodafone

Disdetta Fastweb

Indennizzi con tutti gli operatori

Altri adempimenti da ottemperare sono relativi alla consegna degli apparati a noleggio e la cessazione del contributo mensile da comunicare al servizio clienti dell’Operatore.
antonio



Articoli correlati:
1. Tutti i costi di disattivazione adsl e voce approvati dall’Agcom
2. Termine per recedere senza pagare la penale
3. Come scrivere una lettera di indennizzo

140 Comments
  1. […] correlati: – Guida e modelli di disdetta, recesso, ripensamento – Costi di disattivazione Fasweb – Termine per recedere senza pagare la […]

  2. Una domanda: dove trovo il mio codice cliente Fastweb?

    Grazie

  3. Nessun problema, trovato.
    Si trova nella colonna destra della “MyFASTPage”.

  4. ho contratto fatto con teletu ma per problemi tecnici ho rinunciato a lorro adesso come devo fare?? io o mandatto raccomandata e mi anno chiamato per disdire. che devo fare adesso?? scuza ma non lo so scriverre benne…!!!

    • Salve Costin,
      fare la raccomandata è la procedura corretta per disdire il contratto e se la richiamano per proporle nuove condizioni deve semplicemente rifiutarle.

      Nell’eventualità che le mantengono attivo il servizio oppure attivano a sua insaputa servizi non richiesti, lei deve contestarli e chiedere un rimborso variabile in base alla durata del danno ricevuto.
      Saluti
      Antonio

  5. Buongiorno, la nostra situazione è questa: da circa 2 anni abbiamo un contratto per la telefonia fissa con la ditta Okcom di Perugia.L’abbiamo scelta sia per le tariffe sia perché è una ditta del posto.Da circa 2 settimane ci siamo accorti che possiamo ricevere telefonate ma non farle.Abbiamo provato a contattare la ditta in ogni modo per telefono e via email senza esito alcuno.Facendo una ricerca su internet abbiamo scoperto che Telecom ha tagliato alla ditta le connessioni per un contenzioso economico. Come dobbiamo comportarci per cambiare gestore a questo punto visto che non si sa quando e se il servizio okcom riprenderà? E se ci fatturano anche il periodo in cui il servizio non ha funzionato? Grazie, Catiuscia.

    • Salve Catiuscia,
      la situazione della società Okcom è abbastanza critica e stando alle notizie diffuse sui quotidiani sembra che attualmente non sia possibile neanche migrare presso un altro operatore.
      La vertenza tra Okcom e la Telecom sarà decisiva per sapere le sorti della società.

      Io le illustro due possibili soluzioni:
      – disdire il contratto con okcom e attivare una nuova linea con un altro operatore. Ciò comporta una nuova numerazione telefonica e il blocco delle fatturazioni dal periodo della disdetta;
      – rimanere con la società ed aspettare la soluzione della vertenza per decidere come procedere.
      In questo caso c’è il rischio che la società venga messa in liquidazione e i tempi per avere un indennizzo per l’interruzione del servizio oltre ad essere lunghi possono essere non riconosciuti visto che si tratta di 20 mila persone che si trovano nella stessa situazione.
      Se scegliete la prima soluzione potete scaricare il modello della disdetta dal portale e scegliere un nuovo abbonamento on line compilando il modulo o contattarci tramite il blog.
      Saluti
      Antonio

  6. Salve,nel mese di febbraio siamo stati contattati da un operatore telefonico fastweb che ci ha proposto un profilo tariffario piuttosto vantaggioso: 29 euro al mese per un anno con adsl senza limiti e chiamate verso numeri fissi e cellulari.Mia madre vista la convenienza dell’offerta ha proceduto all’attivazione della stessa,ma preventivamente ha chiesto all’operatrice se fosse necessario attivarsi per un’eventuale disdetta a Telecom.L’operatrice (di cui tra l’altro abbiamo nome e cognome) ha detto che avrebbero provveduto direttamente loro a disdire con la Telecom.A distanza di 2mesi ci arriva una bolletta Telecom di 113 euro in cui risulta che non essendovi stata disdetta siamo teneuti a pagare nonostante ci arrivino bollette fastweb e nonostante risultiamo clienti fastweb dal 6 febbraio.Ora la mia domanda è: mi tocca pagare alla Telecom? e potrei eventualmente agire contro l’operatrice fastweb che mi ha dato un’informazione falsa e che dunque è stata scorretta?

    • Salve Luisa,
      nella migrazione con portabilità del numero non è il consumatore che deve pagare per gli errori commessi dal gestore per cui le consiglio di contestare la fattura della Telecom per gli importi relativi al traffico e ai canoni di abbonamenti successivi al 6 Febbraio e alleghi la copia della fattura di Fastweb come prova che ha attivato un contratto con questi sulla linea telefonica.

      La migrazione da un operatore ad un altro non necessita della disdetta da parte del vecchio abbonato perchè il passaggio è una procedura che viene svolta d’ufficio tra i gestori che incaricano le strutture interne per il distacco della linea e per l’allacciamento.
      Solo nella situazione in cui il cliente attiva un nuovo numero deve procedere a disdire il vecchio abbonamento. Se l’operatrice Fastweb ha effettuato la migrazione della sua linea le ha dato le informazioni corrette. Non altrettanto se avesse attivato un nuovo numero. Dopo aver inviato il reclamo tramite raccomandata, la Telecom ha 45 ggg. per rispondere. S
      e questa non accetta il reclamo o non risponde, si deve rivolgere presso il Co.re.com per la procedura di conciliazione . In questo caso potrebbe chiedere anche un indennizzo per aver la Telecom mantenuto valido un contratto che doveva risolvere. Se si venisse a trovare in questa situazione ci ricontatti che le daremo dei consigli su come procedere.
      Saluti staff trovatariffe

  7. salve, 2 o 3 mesi fa ho mandato la disdetta a Telecom via fax , volevo solo sapere se è normale che continua ad esserci la linea e posso ancora telefonare

    • Salve Andrea,
      la raccomandata rispetto al fax costituisce il mezzo migliore di inoltrare la disdetta perchè si ha la prova documentale della sua ricezione.
      Per cui si accerti che sia stato ricevuta la disdetta che ha inviato.
      Entro il termine di 30 gg. dalla comunicazione della disdetta l’operatore espleta le pratiche per la disattivazione che devono chiudersi entro il suddetto termine.
      Il protrarsi oltre il termine massimo dei servizi di cui si è chiesta la cessazione permette di chiedere un indennizzo.
      Saluti
      Antonio

  8. grazie mille , mi sono anche ricordato che ho il modem adsl a noleggio quello va restituito ?

  9. Salve, a maggio sono stato contattato da un operatore infostrada proponendomi un pacchetto offerte, chiamate+adsl, avendo un contratto con telecom gli ho risposto che se disdivo il contratto con telecom avrei dovuto pagare 90,00 euro. L’operatore disse che con il codice migrazione non sono tenuto a pagare i 90,00 euro cosi ho fatto la migrazione a infostrata e dopo un mese arriva la bolletta telecom con i 90,00 euro. Sono tenuto a pagare oppure no? Anticipatamente grazie e cordiali

    • Salve Francesco,
      non è stato corretto l’operatore nel fornirgli le informazioni sul codice di migrazione.
      Quando si disdice il contratto per passaggio di operatore si vanno incontro a dei costi che dipendono dai vincoli di durata delle promozioni e dal tipo di servizo dismesso.
      In base alle clausole del suo contratto è tenuto al pagamento di quanto richiesto.
      Saluti
      Antonio

  10. grazie per la risposta più che chiara e per la disponibilità

  11. Salve,
    ho un contratto di adsl e voce con la fastweb da quasi tre anni, purtroppo non avendo mai avuto una connessione veloce ho deciso di cambiare operatore visti i costi più contenuti (Teletu). Come devo comportarmi con la Fastweb considerando che ho il modem in noleggio?
    Devo pagare le 50 euro per la cessione del contratto? Per il modem basta chiamarli e chiedere dove consegnarglielo?
    Incorro in altre sanzioni?
    E per il canone mensile come funziona?
    Mi scalano dalla carta di credito anche il prossimo mese finchè non avviene l’effettivo passaggio?
    La ringrazio per l’attenzione
    Aspetto una sua risposta
    Roberta

  12. Bolletta Telecom intestata al marito voglio cambiare gestore e intestare a me la bolletta è possibile?

    • Salve Elena,
      Il cambio di gestore lo può fare chi è l’intestatario della linea invece il pagamento della bolletta è possibile intestarla ad una persona diversa. Dovrebbe per sicurezza sentire l’operatore con cui vuole sottoscrivere il contratto se permette di eseguire tale procedura.

      In alternativa può effettuare prima il subentro con la Telecom, gratuito nell’ambito familiare e successivamente fare il cambio di operatore.
      Saluti
      Antonio
      Staff trovatariffe

  13. Buongiorno, dal 20 agosto 2013 ho cambiato gestore telefonico. Prima ero con Telecom Italia.
    L’ultima bolletta di Telecom Italia è stata emessa il 6 agosto e conteneva anche i canoni dei mesi di settembre ottobre. Inoltre, in quella bolletta era scritto che la prossima bolletta sarebbe stata emessa il 7 ottobre.
    Io naturalmente attendo di avere il rimborso del canone di settembre e ottobre, ma il 7 ottobre la bolletta non è stata emessa (ho il servizio bolletta online) e pertanto non mi è stato ancora restituito il maltolto.
    Cosa potete dirmi in proposito?
    Grazie

    • Salve Mario,
      anche se in ritardo la bolletta le viene recapitata perchè contiene i costi di disattivazione che verranno compensati con il credito da lei vantato relativo al canone bimestrale versato in anticipo e all’ eventuale caparra iniziale se ha versato l’anticipo delle conversazioni.
      Saluti
      Antonio

  14. […] proporre reclamo all’operatore per ripristinare i valori garantiti e in un secondo momento di recedere gratuitamente dal contratto adsl per inadempienza contrattuale addebitabile al […]

  15. Salve, al momento ho adsl e connessione della linea con telecom, mentre le chiamate (quindi l’utilizzo della linea) lo pago con TeleTu , ora però con l’offerta di Telecom TuttoFibra volevo disdire TeleTu per poter fare tutto con Telecom…chiamando al 187 quelli di telecom mi hanno di mandare a loro un fax (ad un numero verde) in cui chiedo di tornare a fare il traffico con telecom e che poi provvederanno loro a fare il passaggio….poi hanno anche detto che per sicurezza e per avere la prova che io ho disdetto è meglio che io mandi una raccomandata a TeleTu.
    Volevo chiedere: la raccomandata secondo voi è utile? nel senso se è utile per avere una prova che ho disdetto oppure se lascio fare a telecom..
    rispetto ai modelli di lettera che avete riportato sopra io non conosco il contratto o l’abbonamento che ho con TeleTu…posso scrivere la frase “recedere da qualsiasi contratto con voi in essere” ?

    Grazie

  16. sopra intendevo dire che non conosco il nome del contratto che ho con TeleTu, è semplicemente un contratto per le chiamate e l’uso del telefono

    • Salve Nicola,
      Il contratto che hai con Teletu ti permette di instradare le chiamate con tale operatore senza comporre un codice preselettivo e si tratta di un servizio in cps, Carrier Pre Selection.
      La raccomandata la devi inviare perchè si tratta di disattivare il servizio e deve contenere i riferimenti dell’intestatario della linea, numero di telefono e la dichiarazione di voler risolvere il contratto e di cessare il servizio. Se hai una fattura di Teletu puoi risalire a tutti i dati del contratto altrimenti per sicurezza puoi anche contattare il servizio clienti di Teletu.
      La disdetta del servizio ha un costo di 30€.
      Saluti
      Antonio

  17. Grazie per la risposta…
    se devo mandarla come mai telecom mi ha detto che in teoria sarebbe sufficiente la loro disdetta?
    comunque nella raccomandata posso scrivere “il contratto in essere con TeleTu” , senza specificare nome del contratto o altro?..
    le vecchie bollette le ho soltanto che non c’è il nome di un contratto (tipo “contratto voce” o cose simili) gli altri dati invece ci sono tutti.
    poi mi piacerebbe tenermi una copia della raccomandata che mando così da poter dimostrare cosa ho mandato e quando..

    Altra cosa: siccome nel fax al numero verde di telecom devo specificare da quando sono cliente di teletu, mi hanno suggerito di telefonare ad un altro numero verde per saperlo…questo numero verde però non mi dice da quando sono cliente di TeleTu, inoltre mi dice solo che sono cliente di Tele2 (quando ho fatto la preselezione si chiamava Tele2) va bene lo stesso se metto Tele2 anche se il nome non è più quello??

  18. salve, ho un abbonamento fastweb supersurf a 25 euro al mese per il primo anno, poi passa a 45 euro. visto che infostrada sta facendo un’offerta di 30 euro al mese per sempre vorrei cambiare gestore. Posso cambiare gestore tranquillamente o ho il vincolo di due anni minimo con fastweb? nel caso potessi cambiare gestore senza problemi, devo seguire la vostra guida per la disdetta o posso chiamare andare sul sito infostrada e fare il nuovo abbonamento?

    ps. ho dimenticato di scrivere che il primo anno di abbonamento è quei scaduto, quindi vorrei sapere se mi conviene aspettare la data di scadenza della promozione o posso contattare infostrada anche qualche settimana prima così da accelerare i tempi della migrazione

    • Salve Salvatore,
      la risoluzione del contratto di Fastweb prima dei due anni comporta il pagamento del contributo di attivazione, circa 89€ se ha effettuato la migrazione a Fastweb, 119€ invece se ha effettuato una nuova attivazione a cui deve aggiungere il costo della migrazione che è dovuto indipendentemente da vincoli temporali ed ammonta a circa 54€.
      Se ha la pazienza di aspettare le conviene terminare il periodo dei due anni.

      L’abbonamento lo puoi fare on line tramite il sito trovatariffe se le resta più comodo-
      Se sottoscrivi l’abbonamento tramite il sito permetti al servizio del blog di migliorarsi,
      Per altre informazioni contattaci
      Saluti
      Antonio

      @Nicola
      – in teoria potrebbe essere che il passaggio vada a buon fine ma in pratica potrebbe essere che Teletu mantenga attivo il contratto senza una espressa dichiarazione del cliente.
      – Puoi scrivere nella racc. il contratto in essere. Anche se non sai il nome del contratto inserisci il codice cliente e il numero identificativo del contratto che trovi in fattura .
      – Fai bene a fare una copia della lettera che invii.
      – Puoi mettere la formula Teletu ex Tele2,
      Saluti
      Antonio

  19. Salve ho appena fatto disdetta fastweb per trasloco e per non aspettare 60 giorni per riattivazione nella nuova abitazione.
    Adesso posso sottoscrivere un altro contratto a me intestato pur avendo il contratto “vecchio” ancora in essere?
    Grazie

    • Salve Francesco,
      si possono stipulare più contratti con lo stesso operatore intestati alla stessa persona. Naturalmente si ha una fatturazione separata perchè si fà riferimento a due contratti distinti e un codice cliente diverso.
      Non occorre aspettare che sia risolto il precedente contratto per stipularne uno nuovo.
      A titolo informativo: il contratto con Fastweb lo puoi stipulare on line . Dal link indicato accede alla pagina istituzionale dove in pochi passaggi attiva l’abbonamento che equivale a tutti gli effetti ad un contratto.
      Attivandosi on line usufruisce degli sconti riservati a chi si abbona dal web.
      Per altre informazioni ci contatti.
      Saluti
      Antonio
      Staff trovatariffe

  20. Buongiorno,

    ho un contratto teletu voce+adsl ora voglio togliere completamente la linea fissa di casa. Ho già mandato la raccomandata A/R con la richiesta, mi chiama un operatore dicendo che devo comunque pagare 70 € di disattivazione. E’ vero? E non c’è nessun modo per evitare di pagare?
    grazie

    • Salve Marco,
      credo che tu abbia fatto la stessa domanda sul canale di facebook a cui ho risposto.
      Ti riporto la stessa risposta per dare un aiuto a coloro che si trovano nella tua stessa situazione.

      I costi che ti chiede l’Operatore sono stati preventivamente stabiliti e pubblicati sulla pagina web dell’azienda.
      I costi sono stati suddivisi in base alla tipologia di abbonamento, telefono adsl o solo telefono, alla tecnologia utilizzata, unbundling o wholesale e alla procedura richiesta, migrazione e disattivazione.
      La procedura della disattivazione rientra tra le spese che l’operatore sopporta per la cessazione della linea, in sostanza un tecnico provvede a staccarti dalla centralina, e questo costo viene a ricadere sul cliente a titolo di costo di disattivazione.
      Non è contestabile perchè rientra tra le spese giustificate previste dal Decreto Bersani. Mi dispiace. Per altre informazioni contattaci.
      Ciao
      Antonio
      Staff trovatariffe

  21. buon giorno mio padre ha un contratto per le chiamate con tiscali mentre il canone lo paga a telecom per passare anche con le chiamate alla telecom bisogna inviare raccomandata a tiscali o basta il fax inviato alla telecom? si deve pagare per la disattivazione?

    • Salve Maria Franca,
      si tratta di risolvere un contratto, suppongo di preselezione, che deve essere comunicato a Tiscali tramite una raccomandata in quanto non rientra nel processo di migrazione.
      Il costo è quello stabilito nella tabella dei costi visualizzabile sul sito e sulla sua obbligatorietà è stato scritto il motivo nel precedente commento.
      Per altre informazioni ci contatti,
      saluti
      Antonio
      Staff trovatariffe

  22. Salve ho un problema con infostrada che elenco di seguito. Giorno 3 ottobre procedo con la raccomandata di cessazione contratto dopo due anni di offerta con infostrada, giorno 5 ott vengo contattato da una operatrice infostrada la quale mi fa una nuova offerta alla quale accetto, procediamo giorno 8 ottobre con la stipula del contratto . Intanto siccome mi stavo trasferendo di casa chiedo la migrazione del mio numero al nuovo appartamento.dopo 30 giorni mi attivano la linea sul nuovo appartamento dicendomi che dovrei pagare 87 euro circa sulla prossima bolletta… tutto ok… non ci sono problemi… da quel giorno 5 novembre fino al 25 novembre la linea funziona a tratti difatti mandano 2 volte i tecnici, fino al 25 quando mi staccano la linea tel in base alla mia vecchia raccomandata del 3 ott… cosa posso fare…..????? Grazie

    • Salve Giuseppe,
      può fare richiesta al Co.re.com. di istanza di provvedimento temporaneo, presentando il formulario GU5 e contestualmente la richiesta di conciliazione, formulario UG. Si tratta di una procedura gratuita e i formulari sono reperibili sul sito dell’Autorità ,
      per altre informazioni contattaci
      Saluti
      Antonio

  23. Salve, io ho un contratto Absolute Adsl con Infostrada su linea telecom. Dopo un anno in promozione ora pago il prezzo intero x questo contratto. Nell’ultima bolletta che mi è arrivata pochi giorni fa, mi avvisano che dal 2014 modificheranno il prezzo di 1.50 € in più.
    Per questo, in base al all’articolo 70, comma 4 del regolamento delle comunicazioni posso recedere dal contratto senza costi di disattivazione.
    Quello che voglio chiedervi è se avete un modulo o un modello di lettera per tale disattivazione, che fa riferimento appunto all’articolo 70 comma 4. Grazie.

    • Salve Antonio,
      non abbiamo un modello per il recesso in base all’art.70 c.4.
      Può utilizzare quelli scaricabili on line aggiungendo il riferimento all’art. sopra menzionato e alla notifica dell’operatore, indicando la data di ricevimento dalla quale decorrono 30 gg. per recedere gratuitamente.
      Per altre informazioni contattaci
      Saluti
      Antonio
      Staff trovatariffe

  24. Salve,
    la mia situazione è la seguente: avevo un contratto (telefono+ADSL) con Teletu. Da aprile ho cambiato casa e nel caos del trasloco non ho fatto la disdetta immediatamente. Ho provato a farlo via e-mail e telefonicamente ma mi hanno detto che dovevo farla via raccomandata. E’ davvero l’unico modo? Tra un impegno e l’altro, alla fine ho fatto la raccomandata, dove ho dichiarato che non vivo più nell’appartamento da aprile e non avendo usufruito del servizio non ho intenzione di pagare le fatture dei mesi successivi ad aprile. Sono stato contattato però dall’agenzia recupero crediti con toni minatori. Come mi devo comportare? Se dimostro di non aver usufruito del servizio, è lecito chiedere di non pagarlo? Potrei pagare le spese amministrative, di fatturazione etc. ma vorrei evitare di pagare un servizio per i mesi in cui non ci abitavo più.
    Ciao e grazie.

    • Salve Sara,
      dimostrare che non hai ususfruito del servizio non ti permette di avere un fondato diritto per contestare il credito che adesso è stato trasferito a società di recupero crediti.
      L’invio della disdetta a mezzo raccomandata è previsto espressamente nel contratto come modalità per sciogliersi dal vincolo per cui un’altra modalità di invio, come email o fax non viene ritenuta valida.

      Per altre informazioni contattaci,
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  25. Salve,

    Ho posseduto linea+voce Telecom per anni (Internet senza limiti). Decido di passare a Tiscali con l’adsl e mantenere la linea voce Telecom: firmo contratto con Tiscali (adsl) che effettua correttamente il passaggio alla data prevista e collaudo: al 4/11 tutto risulta concluso, ma per Telecom io sono ancora sulla loro rete Adsl??? Sono un ing. informatico e posso confermare il passaggio tecnico di fatto, ma il numero verde sulla consistenza Adsl di Telecom conferma che la Adsl è ancora con loro, stessa cosa il sito Telecom e la nuova (sigh.) fattura.

    Ho contattato entrambi gli operatori, scarica barile a vicenda. Ho aperto reclamo presso Telecom ma dopo 30 gg quasi nessuna risposta.

    Questo genere di situazioni mi pareva fossero cessate dopo l’ultima regolamentazione… increscioso!

    Che fare? La prego mi aiuti,
    Cordialmente
    Giuseppe

    • salve Giuseppe,
      il tempo di risposta del reclamo è di 40 gg. e se non avesse nessun riscontro può avviare una conciliazione presso il Co.re.com della sua Regione citando entrambi gli operatori così entrambi presiedono per mezzo dei loro rappresentanti all’udienza senza la possibilità di effettuare uno scaricabarile su chi è assente. La procedura è gratuita, può partecipare personalmente senza rivolgersi ad un avvocato o tramite un rappresentante suo conoscente e si svolge presso il capoluogo della sua Regione o presso la Camera di Commercio, in questo caso ci sono alcuni costi di bollo. Per avviare la procedura deve presentare il formulario Ug reperibile sul sito dell’Autorità
      Per altre informazioni ci contatti
      Saluti
      Antonio

  26. Ciao, sto per inviare la disdetta del servizio tiscali ADSL+VOCE ho aderito ad un’offerta che scadrà a settembre 2014, mi chiedono, per la disdetta anticipata, la somma di euro 324 quale un importo equivalente allo sconto o al vantaggio fruito.
    è possibile che mi addebitano tale cifra???

    • Salve Alessandra,
      le condizioni delle promozioni sono fissate generalmente nella lettera di benvenuto che l’operatore invia successivamente all’attivazione del servizio. La variabilità delle promozioni, proposte a cadenza periodica, implica anche una diversa disciplina che diventa a volte difficile conoscere nel dettaglio.

      La restituzione degli sconti ricevuti dal cliente è la penale che Tiscali addebita in caso di disdetta anticipata dalla promozione. L’importo deve essere commisurato al periodo usufruito.
      Se l’importo è difforme da quello corrispondente al periodo della promozione, come nel suo caso, deve contestarli e se confermati, promuovere il tentativo di conciliazione davanti al Co.Re.Com.
      Per altre informazioni ci contatti.
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  27. A un mio parente, mediante un offerta telefonica per una linea fissa è stata fatta un offerta a una persona anziana non titolare del contratto telefonico e nonostante questo è stato effettuato un cambio di gestore telefonico . Attualmente la linea è bloccata e Telecom chiede 100 euro per riattivare la linea. Che tipo di ricorsosi puo’ effettuare? Grazie

  28. Salve da 5 anni abbiamo fatto un contratto con infostrada fisso + adsl. Nel febbraio 2013 abbiamo modificato il contratto(nuova promozione) aggiungendo anche una sim (convergenza che fanno soltanto loro) ..
    il 30 ottobre ho deciso di cambiare gestore e di passare a telecom (fisso+adsl). Ho fatto la registrazione telefonica del contratto ai primi di novembre con telecom,fornendo loro codice migrazione e quant’altro,con l’intenzione verso fine anno ( adesso) di inoltrare disdetta a mezzo raccomandata per la SIM (che scade a febbraio 2014)per attivare poi una sim a parte prepagata con altro operatore. A metà dicembre vedendo che non succedeva nulla .. chiamo telecom per sapere perchè non fosse ancora stato fatto il passaggio da Infostrada a loro.. Mi rispondono che infostrada non ha concesso la migrazione .. Le mie domande sono le seguenti: è possibile che infostrada non conceda la migrazione? E’ la Sim che blocca il passaggio? Dovevo aggiungere una disdetta scritta con raccomandata A/R ? Telecom ha poi suggerito di disdire noi da infostrada con raccomandata .. accettando però di cambiare il nostro numero fisso,per poi andare con chiunque vogliamo. Occorre per forza arrivare a questo? Non so come muovermi.
    grazie per il cortese suggerimento.

  29. Salve
    Il 12 novembre 2013 ho deciso di cambiare da telecom a fastweb…mi avevano garantito una connessione migliore che mi hanno dato solo per i primi 30 giorni navigando a 13mega piu del doppio con l.operatore precedente e adesso navigo a non piu di 2 mega e nonostante le ripetute chiamate e segnalazioni non risolvono il problema.
    La mia domanda è: anche se il vincolo del contratto che non ho firmato ma fatto a voce e non mi è stato mandato è di 24 mesi possono fare disdetta? E quanto potrebbero chiedermi…
    Grazie in anticipo

  30. buon giorno,sono un utente vodafone da oltre tre anni (finito il periodo contrattuale) dal giorno che mi hanno messo la linea telefonica (tutto flat) ho riscontrato delle anomalie nel funzionamento sia della linea telefonica che del adsl (quest’ultima con prove di velocità effettuate dal loro server di fiducia speedtest.net inferiore hai 2 mb anzi con delle velocità che arrivano anche a 0,11 ) adesso loro mi chiedono per la disattivazione 30 euro….io penso di averne già regalati troppi di soldi visto che le mie fatture sono state pagate regolarmente ma il loro servizio non è mai stato nelle normative di legge (abbonamento 7 mega che prevede un minimo di legge di 2.1 )per tre anni hanno continuato a dirmi (dopo tutte le mie segnalazioni fatte)che la mia linea andava in segnalazione guasti….a quanto pare incompetenti perché dopo tre anni siamo punto e a capo…io penso che visto la loro inadempienza contrattuale siano loro a dovermi rimborsare qualcosa e non io a loro…..quale tipo di legge posso citare nella lettera di disdetta per non avere più a che fare con loro ?

    • Rispondo ai post arretrati in ordine cronologico di arrivo:

      @Salvatore,
      nella tua domanda si possono esaminare due questioni:la migrazione effettuata da soggetti non legittimati e contratti stipulati da persone anziane.
      Il consenso del titolare della linea è necessario per il processo di migrazione e nel tuo caso la persona non era legittimata a fare il contratto telefonico. Risulta pertanto non corretta la procedura della migrazione.

      I contratti stipulati per telefono devono rispettare i principi di lealtà e buona fede a tutela dei soggetti deboli.
      Se ritiene che la persona che ha sottoscritto il contratto sia stata “ingannata” può chiedere la registrazione dall’operatore quale prova dell’inganno e promuovere un tentativo di conciliazione davanti al Co.re.com. se l’operatore non accoglie le sue richieste per i vizi di invalidità del contratto: persona non titolare della linea e raggiro.
      Nella conciliazione citi anche la Telecom per la richiesta di 100€ che non possono gravare su chi è stato vittima del raggiro-
      Qui le istruzioni su come presentare i formulari al Co.re.com.

      @ Roberto,

      gli operatori che mettono in pratica comportamenti ostruzionistici sono sanzionati non solo dall’Autorità per la garanzia delle Telecomunicazioni ma anche dall’Antitrust per un comportamento anticoncorrenziale. Emblematico il caso di Telecom
      A volte è portato a sostegno del mancato passaggio un impedimento tecnico come il fatto che il cliente abbia un numero nativo con un “olo” che non permette il passaggio ad altro operatore.

      Per accertare la sua situazione è necessario inoltrare un reclamo a mezzo raccomandata a Infostrada e contemporaneamente avviare un tentativo di conciliazione al Co.re.com. con entrambi gli Operatori per chiedere di poter effetttuare il passaggio e un indennizzo per il mancato rispetto dei termini di migrazione in base alle norme previste nella c.d.s.

      L’avvio della procedura della conciliazione avviene presentando il formulario UG a seguito del quale si instaura l’udienza per l’arbitrato dopo circa 30 gg.
      Per altre informazioni ci contatti

      @ Giuseppe,
      il contratto stipulato per telefono con il consenso dell’abbonato è valido e deve rispettare determinate norme di trasparenza ai fini della sua regolarità. Solitamente segue una lettera di benvenuto al cliente, anche per email, e l’invio della documentazione che non è necessario ritrasmettere.
      Pertanto più che avvalerti della regolarità del contratto puoi appellarti al mancato adempimento del contratto dimostrabile attraverso il programma misura internet realizzato appositamente dall’Agcom.
      Il software, una volta scaricato e installato, certifica i valori della connessione e se inferiori a quelli stabiliti contrattualmente legittima il diritto di chiedere il loro ripristino allegando il rapporto della misurazione.
      Se dopo 30 gg. i valori di velocità rimangono gli stessi hai diritto di risolvere il contratto per inadempimento contrattuale dell’altra parte senza sostenere costi di disattivazione per il solo servizio adsl.
      Devi inoltrare la comunicazione allegando sempre il report della seconda misurazione.

      I costi dovuti per la risoluzione anticipata della promozione non sono di conseguenza dovuti nè quelli per la dismissione del servizio voce che non è indicata nella tabella dei costi di risoluzione di Fastweb che fornisce il servizio di telefonia in voip.

      Se vuole effettuare la risoluzione con passaggio ad altro operatore è bene indicarlo nella lettera all’operatore per evitare di perdere la portabilità del numero.
      La sottoscrizione del nuovo abbonamento la può effettuare sul sito Trovatariffe dove può verificare le promozioni in corso e il vantaggio economico che può conseguire.
      Seguendo i link accede alla pagina dell’operatore dove con pochi passaggi stipula il contratto con l’invio telematico.
      Per altre informazioni ci contatti.

      @Dino,
      non occorreva far trascorrere 3 anni di abbonamento per un servizio adsl al di sotto degli standard contrattuali previsti.
      Vale anche per lei quanto detto a Giuseppe nel post precedente in cui si parlava del misuratore ne.me.sys quale strumento per recedere gratuitamente.

      Fare disdetta senza dimostrare oggettivamente che la connessione non rispetta i valori prestabiliti non le permette di avere ragione e va incontro pertanto ai costi fissati per tale tipo di adempimento.
      Il programma della misurazione è scaricabile qui.
      La sottoscrizione del nuovo abbonamento può effettuarlo on line tramite il sito Trovatariffe.
      In questo modo ci permette di migliorare il sito sviluppando nuove funzionalità

      Saluti a tutti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  31. Buongiorno,
    nello scorso novembre abbiamo deciso di passare da Infostrada a Fastweb. All’inizio avevamo chiesto la portabilità, ma poi ci hanno ricontattato per proporci di cambiare numero dicendoci che così potevamo usufruire della fibra ottica (cosa che peraltro si è poi dimostrata falsa, tant’è vero che oggi, pur avendo cambiato linea, abbiamo una tradizionale linea ADSL). A quel punto, mio marito, che precedentemente si era accertato con Fastweb che si sarebbero occupati loro della disdetta con Infostrada, non si è più posto il problema della disdetta e quando abbiamo ricevuto la successiva fattura di Infostrada abbiamo pensato che si trattava di un transitorio, ovvero che per il primo mese Infostrada ci stava addebitando dei costi perché per qualche giorno dello stesso mese eravamo stati ancora suoi clienti. Il mese successivo però abbiamo nuovamente ricevuto una fattura da Infostrada ed ora Infostrada ci dice che nessuno ha disdetto la vecchia linea, mentre Fastweb dice che, trattandosi di una nuova linea, non stava a loro disdire la vecchia. Conclusione: tra i due mesi pagati a Infostrada senza avere usufruito di alcun servizio e le spese di chiusura della linea, abbiamo dovuto affrontare spese per un importo pari a circa 200 euro… Possibile che non possiamo fare nulla per essere risarciti, presumibilmente da Fastweb?
    Grazie mille in anticipo,
    Antonella.

    • Salve Antonella,
      potrebbe chiedere un rimborso nella misura in cui riesce a dimostrare oggettivamente che è stato l’operatore a riferirle di non inviare la disdetta.
      A questo si aggiunge il fatto di avere avuto un servizio diverso da quello richiesto, Adsl tradizionale invece della Fibra ottica, pertanto se nella registrazione vocale del contratto si faceva riferimento all’attivazione su fibra ottica può fare reclamo per chiedere un rimborso dei costi sostenuti con il precedente operatore che non avrebbe cambiato se non avesse avuto la fibra ottica.
      Per altre informazioni ci contatti,
      saluti.
      Antonio
      Staff trovatariffe

  32. Salve,
    la mia situazione è questa:nella casa in cui vivo, ho un contratto voce+adsl con alice telecom a nome di mia nonna che è deceduta.Ora vorrei migrare verso un altro operatore.La mia domanda è:posso sottoscrivere il contratto con il nuovo gestore, mantenendo lo stesso numero e intestarlo a me stessa?

    • Salve Laura,
      per effettuare la migrazione devi prima diventare intestataria della linea attraverso il subentro. La migrazione, infatti, è un atto da eseguirsi da chi è titolare della linea.
      Il subentro è un procedimento previsto dalla Telecom che richiede nel tuo caso l’acquisizione dell’autocertificazione del decesso da allegare alla domanda di subentro.

      Una volta divenuta titolare della linea viene mantenuta la continuità contrattuale per cui hai la stessa tariffa e le opzioni attivate a suo tempo.
      Per “migrare” ti occorre il codice di migrazione che Telecom inserisce in fattura, e comunicare esso al nuovo operatore.
      La procedura può essere effettuata on line tramite lo stesso portale Trovatariffe che ti permette di avere una panoramica delle promozioni e di fare un preventivo gratuito con ogni tariffa. Dai link della pagina di comparazione accedi direttamente alla pagina dell’Operatore dove in semplici passaggi completi la procedura.
      Per altre informazioni contattaci.

      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  33. Grazie tanto,

    Laura Fidanzio.

  34. Buongiorno,
    abbiamo una piccola attività che verrà chiusa prossimamente; contemporaneamente verrà aperta una nuova ditta individuale. E’ possibile traslocare nel nuovo indirizzo la linea fissa e la connessione adsl senza perdere le vecchie numerazioni?
    Secondo il nostro attuale gestore,Fastweb, la cosa non è fattibile da nessuna compagnia se non tornando al gestore originale(Telecom). Invece secondo un venditore Vodafone, loro stessi sono in grado di effettuare l’operazione.
    Sono perplesso e confuso anche perchè i vari call center sono in difficoltà di fronte a questa problematica e non sono in grado di fornirmi delle risposte certe e esaurienti.
    Cordialmente,
    Roberto

    • Salve Roberto.
      il trasloco della linea riceve un diverso trattamento dagli Operatori.
      Telecom, Vodafone e Teletu permettono di mantenere lo stesso numero se il trasloco è effettuato nello stesso distretto telefonico sempre che non si verifichino complicazioni di natura tecnica.
      Mi è capitato di leggere l’esperienza negativa di numerosi utenti che hanno avuto tempi biblici per il trasloco della linea che nel caso di un’utenza affari comporta un danno economico non indifferente.
      A volte è consigliabile di risolvere il contratto e attivare una nuova linea.
      Occorre valutare caso per caso in base alla locazione del luogo e alla copertura in Ull dell’Operatore.
      Da parte della Telecom ci sono maggiori garanzie di riuscita del passaggio dato che è proprietaria dell’ultimo miglio e anche i tempi richiesti per il passaggio sono ridotti rispetto ai concorrenti: circa 10 gg.

      Per altre informazioni contattaci.
      Saluti
      Antonio
      Staff Trovatariffe

  35. Salve,
    ho il contratto infostrada scaduto il 20 febbraio , ho inviato disdetta con rientro in telecom. infostrada mi ha confermato della ricezione della mia disdetta, per l’appunto, il giorno 20 febbraio.
    la domanda è: devo aspettare i fatidici 30 giorni per passare a telecom o posso anticipare i tempi ?

    altra domanda se invece volessi passare a teletu potrei farlo in questi 30 giorni oppure, oramai dovrò aspettare il passaggio a telecom e successivamente passare a teletu.
    ma in questo dovrei pagare anche i costi di disattivazione anche a telecom.
    che casino!!!!Per favore un consiglio!
    Anticipatamente si ringrazia.

    • Salve Antonio,
      la procedura che hai messo in atto produce una doppia lavorazione in quanto sia Infostrada che la Telecom si attiveranno per prendere in carico il distacco e l’allaccio della tua linea.
      Bastava infatti attivare il contratto presso la Telecom comunicando il codice di migrazione per semplificare la lavorazione che segue delle tempistiche predefinite e dei protocolli standard.

      Non ti conviene in questa fase complicare ulteriormente il passaggio cambiando a Teletu.
      E’ possibile entro 10 gg. lavorativi da quando è attivo il primo dei servizi della Telecom esercitare il diritto al ripensamento che non comporta costi aggiuntivi e nello stesso tempo ti attivi presso Teletu comunicando il codice di migrazione della Telecom.

      Non occorre aspettare i 30 gg. per sottoscrivere il nuovo contratto che puoi fare anche on line tramite il portale Trovatariffe seguendo i link della pagina di comparazione.
      Sullo stesso sito puoi scaricare il modello di ripensamento se decidi di passare a Teletu

      Per altre informazioni contattaci
      Saluti
      Staff Trovatariffe

  36. Ciao, io ho fastweb(wholsale) e non ho la possibilita di avere il ping/latenza bassa e contattando loro mi han chiesto di fare una raccomandata scrivendo di aver bisogno della fibra ottica. A reggio emilia la fibra c’è, ma in provincia no. Quindi sapete se facendo una raccomandata di disdetta con la proposta di mandarmi a casa la fibra, possono farlo o è impossibile?

1 2

Lascia un commento

Login/Register access is temporary disabled