L’importanza della Banda larga e le modalità di attuazione

digitale-ethernet
La banda larga è un tema d’attualità come dimostra la notizia, di cui ci siamo occupati in un precedente articolo, sul progetto presentato dai tre maggiori operatori nazionali per cablare 15 città e le rispettive Regioni.
Nei giorni scorsi si è svolta una conferenza video su Repubblica.tv a cui hanno partecipato esperti nel settore delle Telecomunicazioni per dibattere sullo stato attuale della rete e sulle prospettive future.
Sono emersi importanti considerazioni che sintetizziamo:

Digital Divide
In Italia ci sono molte zone da cui non è possibile accedere ad Internet. Gli investimenti diretti ad eliminare il digital divide fatti negli anni passati sono stati bloccati e le Imprese medio piccole che non riescono ad avere un collegamento ad Internet veloce rischiano la delocalizzazione.
La Comunità Europea ha posto dei traguardi da raggiungere entro il 2015 e 2020, banda larga a 30 mega e poi a 100 mega per tutti, indipendentemente dalla posizione geografica, obiettivo che allo stato attuale si ritiene sarà difficilmente raggiungibile.

Banda larga
La Banda larga intesa come capacità trasmissiva di più ampia portata è limitata in Italia da infrastrutture non adeguate alle nuove tecnologie e dalla congestione della rete. Molti utenti lamentano la velocità della connessione adsl inferiore a quella dichiarata dal Provider. Tanto che sono numerosi i ricorsi presentati dai clienti all’Agcom per inadempienza del Provider ad assicurare la funzionalità del servizio.
Secondo Gentiloni, responsabile comunicazione per il partito democratico, una possibile soluzione per realizzare una maggiore capacità trasmissiva è l’aumento delle frequenze. Il digitale terrestre rappresenta il mezzo attraverso cui poter realizzare il progetto, solo che in Italia, a differenza degli altri Stati Europei, è stata data la preferenza nell’assegnazione delle frequenze ai canali televisivi e di conseguenza tutta l’attenzione è stata catalizzata dalla fase di transizione dall’analogico al digitale per le tv.

Conclusioni
Gli scarsi investimenti nella Banda larga sono imputabili alla scelta di privilegiare altri mezzi di comunicazione perchè si ritiene che Internet sia solo un occasione di svago.
Occorre acquisire la consapevolezza dei servizi che attraverso la banda larga possono essere offerti al cittadino e alle Imprese come la telemedicina, il telelavoro, l’ecommerce, l’iptv ecc. Attività che possono definirsi come un nuovo modello di comunicazione che se compreso in tutto il suo potenziale non può che convincere dell’importanza di investire in questo settore

Quale è la tua opinione in merito?

Lascia un commento

Register New Account
Reset Password