La banda larga mobile a rischio collasso

8

luglio

bomba
E’ il grido d’allarme lanciato dal Presidente dell’Agcom Corrado Calabrò durante la sua relazione annuale in Parlamento. La preoccupazione del Garante nasce dalla constatazione della crescente diffusione degli smartphone il cui largo utilizzo comporterebbe una saturazione della rete mobile.

Nonostante l’Italia sia il secondo Paese Europeo per la diffusione della Banda larga mobile, tanto che alcuni definiscono l’Italia “Telefolandia”, la rete è rimasta lenta, inaffidabile e inadatta per le nuove tecnologie.
Le nuove frequenze secondo Calabrò non saranno pronte prima del 2015 poiché dovranno essere espletate le procedure per la messa in gara. Il rischio a cui andiamo incontro è quello di non poter utilizzare nelle loro piena funzionalità i nuovi modelli tecnologici come iphone, blackberry ecc..

Si ripropone così il tema degli scarsi investimenti fatti nella banda larga e nel digital divide, aspetto quest’ultimo non approfondito nella relazione del Garante.
Proprio per questo ci sorgono alcune domande: come mai non è stato sollecitato prima l’intervento del Parlamento al fine di adottare gli opportuni provvedimenti e perchè nel passaggio dall’analogico al digitale non è stato preso in considerazione l’assegnazione delle frequenze alla Banda larga?

Dalla poca propensione ad affrontare gli argomenti sopra citati ci viene il sospetto che si voglia mantenere e conservare lo “status quo”.
Il giro d’affari che ruota intorno alle tv generaliste e ai canali a pagamento, basato sull’entrate pubblicitarie e sugli introiti derivanti dagli incassi delle pay tv e pay per view che sono cresciuti in maniera esponenziale con il passaggio dello switch off, è tale da indurre chi ha interesse in questo settore a preservarlo da potenziali minaccie provenienti dai nuovi servizi interattivi.
Come dimostra il vistoso calo nelle vendite dei quotidiani a causa della diffusione delle notizie sul web, i servizi su internet togliereberro visibilità e audience ai media tradizionali e conseguentemente si ridurrebbero i guadagni.

Riteniamo che a livello statale debbano essere date delle regole per superare i tornaconti personali e dare la possibilità di creare nuove sinergie tra i media tradizionali e i nuovi servizi sul web. Solo così si possono creare nuovi impulsi ad un mercato poco concorrenziale con la spinta a nuovi investimenti che innescherebbero un meccanismo virtuoso a tutti i livelli.

Gentile visitatore,

prima di postare la domanda ti chiediamo gentilmente di leggere i commenti precedenti dove puoi trovare le risposte che cerchi.

Se il tuo caso non rientra tra quelli trattati, mandaci la tua richiesta descrivendo sinteticamente:
l'oggetto e i fatti pertinenti alla domanda.
Risponderemo, nei limiti dei nostri impegni, il prima possibile. Grazie.


X

1 commento per “La banda larga mobile a rischio collasso”

  1. […] correlati: – Rete Ngn: stabilito il calendario del progetto – La banda larga mobile a rischio collasso – Risponde […]

Rispondi

nowtv
petizione
modello-smartphone tabelle mobile
vers. Amazon Ebay
Iphone 7 32 GB
685,00

bottonedue
698,00

bottonedue
Iphone 7 128 GB
793,00

bottonedue
789,00

bottonedue
Iphone 7 256 GB
912,00

bottonedue
1.099,99

bottonedue
Iphone 7 plus 32 GB
899,00

bottonedue
948,00

bottonedue
Iphone 7 plus 128 GB
1.200,00

bottonedue
1.098,00

bottonedue
Iphone 7 plus 256 GB
1.250,00

bottonedue
1.099,00

bottonedue
 
Operatore e
tariffa
Costo Oggetto
logo Operatore
Absolute Adsl
19,00Esclusiva web: Attivazione gratuita dettagli qui
logo Operatore
Tim Smart Casa
19,90Esclusiva web:sconto per 6 rinnovi
poi 29.90 per 12 rinnovi dettagli
logo Operatore
Superjet
25,00incluso abb. per 18 mesi a un servizio digital

Devi scegliere una tariffa Adsl o telefonica e non sai quale sia la più conveniente per te?
Allora sei nel posto giusto!
Il nostro obiettivo è aiutarti a scegliere la tariffa più adatta alle tue esigenze e permetterti di risparmiare il più possibile sulla bolletta telefonica.
Ti basta Cliccare sul modulo in alto e compilare il questionario per avere un preventivo con tutte le tariffe.

 
modelli
rss