I costi di disattivazione adsl e voce approvati dall’Agcom

14

marzo

Disdire un contratto con l’operatore di tlc comporta dei costi variabili in base al tipo di servizio erogato, in ull voce e adsl, in wholesale, cps e voip, e alla finalità del recesso, per migrare o per cessare la linea.

L’Autorità ha emanato la Delibera n. 96/07/CONS, per dare trasparenza commerciale alle tariffe ed assicurare un adeguato livello di conoscenza ai clienti sui costi della disdetta imponendo ad ogni operatore di pubblicare prospetti informativi sintetici, le condizioni contrattuali applicabili a ciascuna offerta e uno schema grafico che mostri in dettaglio la struttura delle offerte sottoscrivibili e delle opzioni e promozioni ad esse collegate.
L’Autorità ha pubblicato sul proprio sito web, un’apposita lista delle pagine web degli operatori della telefonia ove sono reperibili gli elenchi con i collegamenti ipertestuali per facilitare la lettura.



Gli importi dei costi di disattivazione sono stati approvati dall’Agcom e nel caso in cui il cliente ravvisi una difformità tra i costi pubblicati sul sito dell’operatore, che pubblichiamo sotto e i costi richiesti o addebitati dall’operatore può:
a) denunciare la vicenda all’Autorità, compilando l’apposito modello D telematico all’indirizzo web www.agcom.it nella sezione “Denunce all’Autorità”
b) promuovere un tentativo di conciliazione secondo le indicazioni reperibili sul sito web dell’Autorità, nella sezione aree tematiche, consumatori

Promo Telefono e adsl su rame


Se ti abboni dal web
contribuisci a migliorare il servizio da noi offerto.


Firma on line
la petizione per avere contratti adsl e/o telefono di breve durata

Operatori Tariffa adsl e voce flat Promo al mese Costo di attivazione Spesa per due anni
Telecom

Clicca qui

Tim connect 22,90 in promoz. gratis 549,60
Infostrada

Clicca qui

WindHome Infostrada 19,00 gratis se attivata on line 429,60
Fastweb

Clicca qui

Internet + Telefono 0,00 119 €, gratis trascorsi 2 anni 696,00
Vodafone

Clicca qui

Adsl 24,90 108 € rateizzabili in tre anni, o 99 € in u.s. 696,00

Le tabelle sintetiche dei costi di disattivazione in vigore per migrazione e per cessazione della linea, sono visualizzate di seguito:
Telecom

Teletu
logo-teletu
costi di cessazione

Tiscali
costi-di-disattivazione
Fastweb
costi-di-migrazione

costi-di-disattivazione

Infostrada
costi-di-migrazione
costi-di-cessazione

Vodafone
costi-di-migrazione
costi-di-cessazione



Articoli correlati:
Guida per la disdetta dei contratti adsl e telefono
La tariffa più economica del mese
Scarica i modelli della disdetta

179 commenti per “I costi di disattivazione adsl e voce approvati dall’Agcom”

  1. TrovaTariffe.it ha detto:

    Gentile Chiara,
    il vincolo di permanenza chiesto da Fastweb di 24 mesi è relativo alla promozione che prevede uno sconto sul canone mensile e la gratuità del costo di attivazione.
    Il recesso anticipato causa la perdita della stessa con i relativi costi.
    Diverso il caso dei costi di recesso, indipendentemente dalla finalità per cui si esercita, migrazione o disattivazione e dal periodo trascorso.
    Tali costi sono legittimi in base alle disposizioni dell’Agcom che sono consolidati da tempo. Contestarli per il decreto Bersani non avrebbe fondamento per l’interpretazione che ne è stata data.
    Solo se venissero addebitati in fattura importi difformi rispetto a quelli previsti dal contratto ha il diritto di non pagare la quota eccedente, contestandola preventivamente con un reclamo.

    Per altre informazioni ci contatti
    Saluti
    Staff Trovatariffe

    P.s.
    Cambiare Operatore è una procedura che può compiere on line servendosi dello strumento di comparazione del sito Trovatariffe.
    In semplici passaggi si assicura la possibilità di ricevere gli sconti che sono riservati a chi si abbona on line.

  2. luca ha detto:

    buonasera ho disdettato (cessando linea fissa) contratto teletu relativo a linea adsl e voce dopo oltre 4 anni quindi ben oltre i 24 mesi di contratto, ho ricevuto una bolletta con 70 euro addebitati per costi di disattivazione, ma la legge Bersani non prevedeva che questi importi non fossero non dovuti ?
    grazie per la risposta
    Luca

  3. TrovaTariffe.it ha detto:

    Gentile Luca,
    i costi sono legittimi in base alle disposizioni dell’Agcom.
    Il Decreto Bersani ha abolito le penali ma ha ammesso le spese tra le quali sono da ricomprendere i costi di migrazione e disattivazione fissati preventivamente e pubblicati sul sito dell’Operatore.
    Solo se venissero addebitati in fattura importi difformi rispetto a quelli pubblicati sul sito avrebbe il diritto di non pagare la quota eccedente, contestandola preventivamente con un reclamo.
    Il costo richiesto da Teletu per la disattivazione ammonta a 70 euro e se è in possesso di apparati a noleggio è tenuto a restituirli entro 30 gg. dalla disattivazione.

    Per altre informazioni ci contatti
    Saluti
    Staff Trovatariffe

  4. Alessandro Puddu ha detto:

    Buonasera, ho disdetto un contratto Telecom adsl internet senza limiti con la procedura misura internet Delibera n. 244/08/CSP allegando nella raccomandata di disdetta la comunicazione inviata da Telecom che certifica in non miglioramento della linea.
    Non mi sono stati effettivamente addebitati i costi di disattivazione ma a distanza di mesi mi recapitano una bolletta da 237€ con la voce “Annullamento sconto Internet Senza Limiti per cessazione anticipata”
    Il recesso secondo la Delibera n. 244/08/CSP prevede il pagamento di questo sconto effettuato nell’arco di un anno e mezzo?
    Grazie.

  5. Chiara ha detto:

    Più o meno lo stesso problema. Inviato disdetta servizio ADSL Telecom nel mese di gennaio 2017, saldato tutte le fatture regolarmente e restituendo modem; nel mese di marzo 2017 arriva fattura di euro 98,96 per “Costo disattivazione linea e servizio” e ho provveduto a saldarla. In giugno 2017 ricevo fattura di euro 238,44 che fa riferimento a “Annullamento sconto Interet Senza Limiti per cessazione anticipata”… trovo che sia un supruso e non ho intenzione di pagarla! Come muoversi? Grazie mille

  6. Silvano ha detto:

    Buona sera, è successo anche a me la stessa cosa, come avete fatto? È giusto pagare questa cifra spropositata?

  7. Camelia ha detto:

    Salve. Ho dovuto chiudere il contratto con infostrada perché non era per nulla soddisfacente. Dopo ripetute lamentele per un servizio inesistente ho deciso di passare a tim. Mi riferisco ad un contratto adsl nella mia abitazione. Il contratto con tim è stato fatto l’anno scorso il 19 settembre. Qualche settimana fa mi è arrivato un bollettino da fire spa, una compagnia recupero crediti da quello che ho capito. In poche parole infostrada chiede 48 euro per i 30 giorni dopo aver fatto il contratto con un altro operatore e il restante per la migrazione. Ora mi chiedo è giusto pagare tale cifra, visto che nel momento in cui io ho chiuso il contratto infostrada la linea adsl non era funzionante già da un po? È giusto pagare visto che ho deciso di passare ad un altro operatore perché infostrada non dava assolutamente il servizio promesso sul contratto? Cordiali saluti

  8. TrovaTariffe.it ha detto:

    Rispondo alle domande in ordine cronologico del loro arrivo, ricordando che potete cambiare operatore on line tramite il servizio di comparazione trovatariffe:

    Gentile Alessandro,
    la Delibera consente di recedere dal contratto senza sostenere i costi di disattivazione per la parte relativa al servizio di accesso ad internet. I costi accessori eventualmente previsti, come pagamento di smartphone a rate, costo di attivazione rateizzato o la perdita della promozione, vengono disciplinati dal contratto e non sono pertanto soggetti alla disciplina della Delibera, se presa alla lettera.
    Dato però che il ricorso al Co.re.com è un arbitrato potrebbe in tale sede contestare l’importo per la ragione che è responsabilità dell’operatore non aver adempiuto alla prestazione e chiedere inoltre un indennizzo per il disservizio ricevuto oltre che un rimborso per le mensilità pagate relative al periodo in cui ha subito il disservizio.

    Gentile Chiara e Silvano,
    vale anche per voi quanto scritto sopra per Alessandro, relativo al ricorso al Co.re.com.

    Gentile Camelia,
    e’ comprensibile il suo sfogo, ma purtroppo quando si ricevono dei disservizi occorre seguire delle procedure per far valere i propri diritti. Se non vengono seguite come previste nel contratto, l’Operatore pretende quanto dovuto. La linea scadente di cui si lamenta doveva essere certificata per poter vantare un diritto sia di indennizzo che di recesso per inadempimento dell’altra parte.
    Il programma ne.me.sys. è stato predisposto a tal fine dall’Autorità-

    Per altre informazioni contattatateci,

    Staff Trovatariffe.

  9. sonya ha detto:

    Buonasera circa due mesi fa son passata da wind a tim per il mobile al costo di 35euro a favore di tim. La mia tariffa prevede minuti illimitati verso tutti e 10gb di internet ogni mese al costo di 10euro x sempre, peccato che però solo dopo due mesi mi sonp accorta che tim senza il mio consenso mi addebita ogni mese ulteriori 2 euro.ho chiamato il 119 e mi hanno detto che devo pagare 3 euro se voglio disattivare questo costo aggiintivo.la mia domanda è possonp farlo? È stato un loro operatore a dirmi di rivolgermi a voi grazie x l attenzione

  10. TrovaTariffe.it ha detto:

    Gentile Sonya,
    premesso che non abbiamo nessun rapporto di collaborazione con Tim o Telecom, l’attività del sito consiste in una consulenza sulle tariffe e nel dare consigli su problematiche con gli Operatori.
    In merito alla domanda che ci poni ti consigliamo di fare una formale richiesta di rimborso dei canoni mensili versati per aver omesso l’Operatore di elencare tale costo. Nella richiesta aggiungi che in caso di omessa accoglimento ti rivolgerai al Co.re.com.
    Per altre informazioni contattaci,
    saluti,
    Staff Trovatariffe

  11. Gino ha detto:

    Vorrei sapere se è regolare chiedermi il contributo di migrazione da vodafone se quando ho sottoscritto il contratto 5 anni fa non era scritto e pubblicato su nessun sito e contratto di vodafone

  12. TrovaTariffe.it ha detto:

    Gentile Gino,
    è legittima la richiesta dei costi di disattivazione se Vodafone le ha comunicato a suo tempo le variazioni delle condizioni contrattuali.
    Se non è stato informato secondo quanto stabilito dalla normativa in materia di modifiche unilaterali del contratto, il reclamo è fondato sulla base del contratto iniziale. La procedura da seguire è di contestare la fattura per l’importo relativo ai costi di disattivazione con lettera raccomandata.
    Per altre informazioni ci contatti,
    Saluti dallo Staff Trovatariffe

  13. patrizio ha detto:

    buonasera dopo circa 3 anno ho migrato voce +adsl da operatore teletu a infostrada ma possibile che dopo 2 mesi mi arriva una fattura dove mi chiedono 70 euro di costi di disattivazione? mi domando essendo una migrazione e non una cessazione e giusto addebitarmi 70 euro non dovrebbero essere 40 euro?

  14. Nadia ha detto:

    Salve qualche mese fa mi sono abbonata a tim vision e ora che vorrei disdire dato i costi sopraelevati della bolletta mi dicono che devo pagare la disattivazione di 99 euro più 35 per la legge Bersani e 30 per lo sconto di cui avrei usufruito c’ è margine di contestazione se mi rivolgo all’ ufficio consumatori?

  15. Fiorella Berdondini ha detto:

    Avevo un contratto da anni con Teletu voce e adsl. A fine agosto 2017 non funzìona più adsl e, dopo ripetute telefonate, con due interventi a domicilio del tecnico, sostituzìne fye volte del modem senza risolvere il problema, sono passata a Tim fibra. Adesso mi è arrivata fattura con costi distacco e costi del modem per il quale mi era stato detto che avrebbero provveduto a ritirarlo con corriere. Avendo cambiato operatore per mancato ripristino della linea adsl dkvrei avere rimborso spese nonché danni per due mesi di disservizio e sicuramente non pagare il modem che avrei restituito ma mi avevano detto che provvedevano loro al ritiro. Grazie.

  16. Fabrizio ha detto:

    Buongiorno, il mese scorso, fornendo codice di Migrazione sono passato da WIND linea fissa analogica (voce + ads) a Vodafone fibra (voce+Fibra). Mi aspettavo i 35 € di costi di migrazione sull’ultima bolletta WIND, ma in realtà mi sono stati addebitati 65 € come costo di cessazione. Chiamando l’assistenza WIND, mi hanno detto che dovendo chiudere la linea analogica, i costi erano di cessazione piuttosto che di migrazione, nonostante il mio numero sia stato migrato seppur con tecnologia diversa. e’ corretto tutto ciò? Grazie per l’attenzione

  17. Rob ha detto:

    Salve, dopo più di 4 anni ho richiesto la cessazione del contratto Vodafone Casa senza limiti extra, ma ora mi chiedono 40€ di penale, anche sulla fattura riportano erroneamente la dizione costo per recesso anticipato. Secondo il vostro parere sono costi legittimi? Posso oppormi in qualche modo? Il telefono dicono resti di mia proprietà, ma oltre a non sapere cosa farmene visto che non ho intenzione di usare linea fissa, non vorrei che mi venisse addebitata altra penale..vi chiedo gentilmente un aiuto, grazie

  18. TrovaTariffe.it ha detto:

    Prima di rispondere alle domande per ordine di arrivo, vi informo che potete attivare una nuova tariffa on line tramite lo strumento di comparazione del servizio Trovatariffe.
    Conseguite così un duplice vantaggio:
    maggiori sconti e contribuite a migliorare il servizio di consulenza.
    Grazie anticipatamente!

    Gentile Patrizio,
    nei casi in cui vi è difformità tra l’importo chiesto in fattura e quello indicato nel contratto deve stornare la fattura pagando solo quanto stabilito nel contratto e contestando la differenza con una raccomandata.
    E’ la procedura corretta per far valere le proprie ragioni.

    Gentile Nadia,
    naturalmente può contestare la fattura sia in prima persona che rivolgendosi all’ufficio consumatori, in questo caso dovrebbe aderire credo alla loro associazione. L’esito della contestazione è regolato dalle condizioni contrattuali e dalla promozione che ha sottoscritto. Non ho capito perchè le addebitano due volte i costi di disattivazione, 99 euro e 30 euro, mentre la restituzione dello sconto non è una pretesa legittima quando sia stato rispettato il termine della promozione.
    Valuti sulla base del contratto stipulato se le considerazioni sopra esposte siano adatti al suo caso.

    Gentile Fiorella,
    il disservizio deve essere fatto valere con una richiesta scritta da inoltrare entro un termine che non sono riuscito ad individuare nella C.d.s. di Vodafone. Provi lo stesso a chiedere l’indennizzo chiedendo prima al servizio clienti se è superato il termine per presentare domanda di indennizzo e il documento dove è reperibile tale informazione . Per quanto riguarda il modem è il cliente che ha l’onere di restituire il modem attraverso i canali predisposti dall’Operatore. Si tratta di un errore di informazione che può essere fatto valere in presenza di un un’attestazione scritta altrimenti non è contestabile.

    Gentile Rob,
    il costo di disattivazione viene sempre addebitato a prescindere dalla durata contrattuale. Nello specifico non conoscendo esattamente le condizioni contrattuali della tariffa sottoscritta 4 anni fa mi baso sulle condizioni presenti attualmente che prevedono l’importo di 40 euro per disattivarsi dal contratto telefonico. Questa è la pagina di Vodafone nella quale sono indicati i costi applicati dall’operatore :
    Il modem credo che diventi di proprietà del cliente dopo 24 mesi. Ma anche in questo caso deve fare riferimento al contratto allora stupulato oppure contatti l’operatore tramite i contatti social facebook o twitter in modo da avere un riscontro scritto.

    Gentile Fabrizio,
    è corretta la procedura applicata da Wind Infostrada come anche l’importo addebitatole.
    Il passaggio dalla linea analogica alla fibra richiede la disattivazione della risorsa voce che viene poi fornita in voip tramite la connessione adsl.

    Per altre informazioni contattateci,
    Saluti dallo Staff Trovatariffe

  19. Luigi ha detto:

    Buongiorno ho un contratto iperfibra family è sto per recedere dal contratto anticipatamente x altro operatore fisso grazie anche alla legge del 4 dicembre 2017 riguardo la fatturazione. La Vodafone non chiede penali ma attualmente pago 4 euro di costo di attivazione x 48 mesi.Li posso contestare perché mi sembrano esagerati

  20. TrovaTariffe.it ha detto:

    Gentile Luigi,
    il prezzo di 4 euro per 48 mesi fa parte delle condizioni economiche della promozione che sono vincolanti una volta sottoscritto il contratto. Non sono soggetti pertanto a contestazione.

    Non so se la legge di cui parla consente di cambiare operatore anticipatamente e gratis.
    La procedura ordinaria relativa alle modifiche contrattuali richiede prima una notifica da parte dell’Operatore da cui decorrono poi i 30 gg. entro il quale si può cambiare Operatore grauitamente.

    La informo che può attivare una nuova tariffa in fibra ottica on line tramite lo strumento di comparazione del servizio Trovatariffe.
    Consegue così un duplice vantaggio:
    maggiori sconti e contribuisce a migliorare il servizio di consulenza offerto dal sito Trovatariffe.
    Grazie anticipatamente!
    Per altre informazioni ci contatti
    Saluti
    Staff Trovatariffe

  21. Davide ha detto:

    Buongiorno a tutti io ho super ADSL family attivata a maggio 2017 ora dal 5 aprile 2018 vi saranno le variazioni periodo tariffazione da 28 giorni a 30giorni per ciò Vodafone introduce un aumento dell’ 8.6% e mi continua ad offrire nuove offerte di 28 giorni per poi farmi pagare l aumento allora ho optato secondo la normativa di Agcom al recesso per modifica delle condizioni contrattuali tramite il modulo online di Vodafone ho contattati il 190 dove mi è stato detto che dovrei comunque pagare il contributo di attivazione per intero sono 4 € ogni 28 giorni per un totale restante di 132 euro all’ epoca del contributo attivazione durante la sottoscrizione registrata da loro telefonicamente ma anche sul web c’era riportato esplicitamente che l attivazione era gratuita quindi la cosa mi puzza e nei termini e condizioni inviatomi da loro per email all’ epoca non vi è menzionato nulla riguardo il continuare a pagare i contributo di attivazione dopo disattivazione e alla sottoscrizione mi hanno espressamente specificato che quei 4€ per 48 rate erano esclusivamente per il modem Vodafone station che ho già riconsegnato mi aiutate a capirci meglio soprattutto perché non ho i soldi per paga un avvocato in caso mi mandino una fattura salata di importante che secondo me non dovrei pagare grazie mille.

  22. MARGHERITA DIANA ha detto:

    B.g. ho fatto il recesso x modifica unilateale del contratto a Tim il 1 febbraio e nello stesso tempo ho aderito a due diversi gestori, il 3 febbraio a Vodafone ma non convinta, ho fatto il recesso il 7 febbraio con racc.a/r per libero ripensamento nei 14 GG successivi, restituendo vodafonr station e avvisando il 190…
    Nel frattempo ho stipulato un nuovo contratto telefonico con Infostrada, avvisando della precedente richiesta, aderendo all’offerta wind home internet e voce.illimitato.cosa è successo
    Esattamente il 15/2/18 Vodafone è subentrata attivando l’offerta in smacco della mia regolare disdetta e, malgrado reclami su chat e al 190, in cui mi rimandavano continuamente e mi dicevano di aspettare per avere il nuovo codice di migrazione.
    Malgrado il nuovo codice di migrazione non ho potuto traslocare il numero al nuovo operatore e il 27 febbraio si è verificato quello che si dice “KO tecnico” …Oggi, a distanza di un mese, non ho potuto riconsegnare il modem ricevuto da Infostrada poiché la pratica di attivazione risulta ancora aperta, e mi sono ritrovata a rivolgermi al Corecom per dirimere la questione e per chiedere un indennizzo per l’isolamento internet e telefonico che sto patendo a partire dal momento in cui Vodafone ha “abusivamente” sequestrato la mia linea, non ottemperando alla richiesta di recesso nei 14 GG previsti per libero ripensamento” .
    Vorrei sapere come comportarmi in caso di pretese economiche da parte di Vodafone per la migrazione e l’attivazione dell’offerta sul mio numero…(proposta a distanza del 3 febb, disdetta inviata il 7 febb , ric.ritorno 13 febb. Attivazione 15 febb)…
    Ringrazio vivamente per risposte e consigli..

  23. Eleonora ha detto:

    Ciao, vorrei un chiarimento. Io sono passata da Infostrada a Tiscali, però nell’ultima bolletta Infostrada mi hanno addebitato 65 euro di cessazione di servizi ecc e non i 35 riportati nella vostra tabella per passaggio ad altro operatore. E’ legittimo o posso contestare questa cifra? E se è contestabile che modulo devo usare? E la bolletta va comunque pagata per intero e poi si ottiene il rimborso?

  24. Marco ha detto:

    Buongiorno ho un contratto con tiscali fibra + voce e vedendo un po in giro altre promozioni molto allettanti vorrei passare ad altro operatore, anche per molteplici malfunzionamenti della linea. Ora volevo chiedere oltre ai 35 euro per migrazione quanto dovrei pagare in quanto il contratto e’ a mio avviso poco regolare cioe’ 36 mesi di cui 1 anno scontato a 19 euro e poi 81 euro ogni 2 mesi! . Mi manca un mese per arrivare ai 2 anni con tiscali .Se cambio operatore dovro’ pure pagare lo sconto del primo anno? E se si ma come si fa a permettere contratti di questo genere facendo in modo che la gente non possa avere diritto a cambiare usufruendo di un libero mercato?? Credevo che il limite massimo stabilito fosse di 2 anni e non 36 mesi!!!!!

  25. TrovaTariffe.it ha detto:

    Prima di rispondere alle domande per ordine di arrivo, vi informo che potete attivare una nuova tariffa on line tramite lo strumento di comparazione del servizio Trovatariffe.
    Conseguite così un duplice vantaggio:
    maggiori sconti e contribuite a migliorare il servizio di consulenza.
    Grazie anticipatamente!

    Gentile Davide,
    il recesso per modifiche unilaterali del contratto da parte dell’Operatore consente al cliente di non sostenere i costi relativi alla disattivazione ma restano i vincoli legati alla promozione. Il modem della Vodafone rientra nella promozione per cui le condizioni economiche esistenti al momento in cui ha sottoscritto il contratto, il pagamento in 48 rate del modem, sono vincolanti.

    Gentile Margherita Diana,
    dal punto di vista amministrativo la sua posizione è protetta in quanto ha anche interpellato il Co.re.com.
    Se dovessero imputare importi da parte di Vodafone ha il diritto di contestare la fattura allegando la ricevuta della comunicazione del diritto al ripensamento. Dal punto di vista tecnico, le procedure di attivazione seguono delle tempistiche prestabilite per cui prima di effettuare cambi di Operatore a seguito del ripensamento è opportuno aspettare che si chiuda la pratica al fine di evitare una situazione di blocco come da lei descritta.

    Gentile Eleonora,
    se ha effettuato la migrazione, passaggio ad altro operatore tramite codice di migrazione, contesti l’importo, se non ha ancora pagato la fattura, per la parte eccedente i 35 euro anche tramite pec, per difformità dell’importo rispetto alla normativa di settore reperibile anche in questa pagina.
    Un modulo prestampato sulla contestazione dell’importo non risulta disponibile sul sito di Infostrada per cui deve compilarla indicando nella richiesta oltre la motivazione sopra descritta i dovuti riferimenti al codice cliente, contratto e fattura.
    L’importo non contestato deve essere versato su cc. di Infostrada reperibile contattando il servizio clienti al n.155.

    Se la fattura è stata pagata può fare domanda di rimborso a cui l’Operatore è tenuto a rispondere. In caso di esito negativo, rigetto della domanda l’Operatore deve motivare le ragioni del mancato accoglimento.

    Gentile Marco,
    le promozioni tariffarie in genere vengono modificate periodicamente. Inizialmente il periodo di vincolo delle promozioni adsl di Tiscali era di 2 anni per poi passare successivamente a 3 anni, vincolo esteso anche alle promozioni in fibra.
    Le condizioni economiche previste nella promozione sono assoggettate alla discipina del contratto per cui se è prevista la restituzione degli sconti per recesso anticipato, tali disposizioni sono incontestabili.
    La libera concorrenza è limitata da queste condizioni, bisogna però considerare anche il punto di vista delle imprese che subirebbero delle perdite nel caso il cliente dopo aver usufruito di un servizio a sconti ridotti cambiasse operatore senza restituire gli sconti usufruiti in tale periodo.

    saluti,
    Staff Trovatariffe

  26. Luigi ha detto:

    Buonasera,contattai fastweb x avere informazioni sulla fibra,ma purtroppo mi confermarono la non copertura momentanea nella mia zona.
    Per placare il mio malumore ed eventuale migrazione ,l operatrice mi disse che il massimo che poteva fare,era quello di farmi uno sconto,passando il mio contratto joy (attivo dal 2011) da 27.54 a 24.90.
    Sulla mia prima bolletta dopo qst telefonata trovo una bella sorpresa:una voce costo di attivazione di 15 euro.
    Perché?io non ho ne attivato e cambiato nessun contratto,e l operatrice pur volendo non mi ha avvisato di qst spese aggiuntive.
    SONO DA 2 mesi che segnalo a loro qst anomalia,ma prendono in carico la mia segnalazione e nessuno poi mi da una risposta.
    COSA DEVO FARE?
    Non è per le 15 euro,ma mi sento truffato.

  27. TrovaTariffe.it ha detto:

    Gentile Luigi,
    presentare un reclamo formale in forma scritta è l’unico modo perchè Fastweb prenda in considerazione la sua richiesta.
    Oltre alla raccomandata a/r che la porterebbe ad affrontare un costo ulteriore, può scegliere di inviare il reclamo a mezzo pec all’indirizzo fastwebspa@legalmail.it allegando copia di un documento di identità. L’operatore ha 45 gg. di tempo entro cui rispondere altrimenti il cliente matura il diritto a ricevere un indennizo calcolato sui giorni che eccedono tale termine.

    Grazie per averci contattato,
    saluti
    Staff Trovatariffe

  28. Odoacre Iumelecca ha detto:

    Sono un signore di ottanta anni che, in abbonamento con fastweb, paga, da oltre quattro anni, Il canone mensile per Il numero fisso e ADSL.
    Vorrei passare con Vodafone per risparmiare e chiedo se devo pagare l’uscita a fastweb e quanto.
    Grazie per l’attenzione.

  29. TrovaTariffe.it ha detto:

    Gentile Odoacre,
    il cambio di operatore ha un costo che viene richiesto da tutti gli Operatori i quali applicano importi differenti. Fastweb addebita al cliente indipendentemente dalla tecnologia utilizzata e dalla finalità del passaggio 54 euro. Le indico anche il link della pagina ufficiale di Fastweb dove può verificare quanto da noi indicato.

    Per altre informazioni ci contatti,
    staff Trovatariffe

Rispondi

nowtv
petizione
modello-smartphone tabelle mobile
vers. Amazon Ebay
Iphone 7 32 GB
685,00

bottonedue
698,00

bottonedue
Iphone 7 128 GB
793,00

bottonedue
789,00

bottonedue
Iphone 7 256 GB
912,00

bottonedue
1.099,99

bottonedue
Iphone 7 plus 32 GB
899,00

bottonedue
948,00

bottonedue
Iphone 7 plus 128 GB
1.200,00

bottonedue
1.098,00

bottonedue
Iphone 7 plus 256 GB
1.250,00

bottonedue
1.099,00

bottonedue
 
Operatore e
tariffa
Costo Oggetto
logo Operatore
WindHome Infostrada
19,00Esclusiva web: Attivazione gratuita dettagli qui
logo Operatore
Tim Smart Casa
26,90Esclusiva web:sconto per 6 rinnovi
poi 29.90 per 12 rinnovi dettagli
logo Operatore
Internet + Telefono + Mobile
29,00incluso abb. per 18 mesi a un servizio digital

Devi scegliere una tariffa Adsl o telefonica e non sai quale sia la più conveniente per te?
Allora sei nel posto giusto!
Il nostro obiettivo è aiutarti a scegliere la tariffa più adatta alle tue esigenze e permetterti di risparmiare il più possibile sulla bolletta telefonica.
Ti basta Cliccare sul modulo in alto e compilare il questionario per avere un preventivo con tutte le tariffe.

 
modelli
rss