Gli indennizzi di Tiscali: quando e come chiederli

 

La società di telecomunicazioni italiana fondata dall’imprenditore Soru ha rivisto negli ultimi anni il proprio piano industriale puntando sulle attività della banda larga e nello sviluppo della tecnologia lte.

Sotto il primo profilo Tiscali propone tariffe adsl, in fibra ottica e piani adsl ultrabroadband grazie alla partnership con Open Fiber,
Inoltre come operatore virtuale mvno nella telefonia mobile fornisce tariffe per traffico dati e chiamate da cellulare.

Eventuali guasti o ritardi nella fornitura dei servizi dati ai clienti vengono regolati dal documento allegato al Contratto, Carta dei servizi, nel quale l’Operatore indica i termini entro cui si impegna a fornire un servizio secondo gli standard qualitativi prefissati e aggiornati periodicamente.
Vediamo nel dettaglio quando è riconosciuto l’indennizzo da parte dell’Operatore.

I termini previsti da Tiscali
Linea fissa
Ritardata attivazione del servizio adsl: termine masssimo di ripristino 90 gg.;
Attivazione del servizio voce analogico: termine massimo 20 gg.;
Trasloco dell’utenza: 120 gg.;
Linea mobile
Ritardata portabilità del numero: 15 gg. dalla ricezione della richiesta.

Guasti
Tempo di riparazione 24h.


Canali di comunicazione

Spedizione postale presso Tiscali Italia S.p.a. Servizio Clienti, Sa Illetta, 09123 Cagliari;
Fax ai numeri dedicati 800910028 per i privati e 800910032 per le aziende;
Via telefono al numero 130 per i privati e 192130 per le aziende.
Tempo di risposta ai reclami: max 45 gg.

Indennizzi
A seguito dell’apertura del reclamo Tiscali valuta la validità della richiesta e se la ritiene fondata corrisponde l’importo di 2,50 euro al giorno per le tariffe consumer e di 5,00 euro per le tariffe business, fino alla durata del disservizio.

Nel caso di più servizi attivi, voce e adsl, l’importo riconosciuto da Tiscali è di 2,50 euro per entrambi.
L’indennizzo è riconosciuto anche in caso di sospensione o cessazione amministrativa del servizio.

L’importo massimo riconosciuto è pari a 100 Euro per servizi consumer e 200 Euro per servizi business.

Importante è il rispetto dei termini entro cui far valere il reclamo scaduti i quali decadono le domande.

Si va da 3 mesi dal verificarsi della circostanza da cui scaturisce il reclamo, fino a 60 giorni dalla scadenza della fattura nel caso di reclami relativi agli importi della stessa. Ogni reclamo presentato oltre tali termini fa venire meno il diritto ad un qualsiasi indennizzo.

Articoli correlati
Indennizzi di Infostrada e Fastweb
Come scrivere una lettera di indennizzo a Infostrada
carta dei servizi

Quale è la tua opinione in merito?

Lascia un commento

Register New Account
Reset Password