Dal primo aprile bollette di gas e luce meno care

bolletta

Si prevede un moderato aumento del potere di acquisto delle famiglie nei prossimi mesi.
Il taglio delle bollette di gas e luce a partire dal primo Aprile darà respiro ai bilanci familiari tartassati da un periodo di prolungata crisi.

La riduzione del prezzo del petrolio ha posto le premesse per un ribasso del prezzo in precentuale del 5% per la luce e un consistente 9,8% per il Gas.
Una boccata d’ossigeno per la ripresa economica che potrà contare sulle maggiori possibilità delle famiglie di fare acquisti e correlativamente per le Imprese di ridurre i costi dei beni e servizi.

Il risparmio sarebbe stato più consistente se fossero stati tagliati gli oneri e le imposte di cui è composta la bolletta di fornitura che secondo il Codacons sono superiori rispetto alla media Europea.

Nel caso della bolletta elettrica è bene ricordare che nell’importo totale solo una parte è riconducibile ai consumi elettrici mentre l’altra si suddivide in oneri e imposte le cui percentuali sono prestabiliti dall’Autorità.
Nella bolletta sono elencate dettagliatamente le voci di spesa che si raggruppano in servizi di vendita sotto i quali sono compresi i prezzi dell’energia, della commercializzazione, della vendita e del dispacciamento, e i servizi di rete, a cui fanno riferimento gli oneri generali di sistema e imposte.

Dal confronto con gli altri Paesi Europei si nota che in Italia la tassazione sfiora il 40% contro il 32% e il 23% dell’Europa per l’elettricità e il gas.

Le associazioni dei consumatori comunque hanno espresso il loro apprezzamento per la riduzione dei prezzi e sui benefici che porteranno nelle tasche degli Italiani.

Quale è la tua opinione in merito?

Lascia un commento

Register New Account
Reset Password