Come scrivere una lettera di indennizzo alla Telecom

15

ottobre

logo-telecom
Nelle condizioni generali del contratto della Telecom e nella carta dei servizi sono stabiliti i tempi di riparazione dei guasti superati i quali il cliente ha diritto ad essere rimborsato.

Prima di inoltrare una richiesta di indennizzo è necessario aver segnalato il guasto al servizio clienti contattabile al numero telefonico gratuito 187, attivo 24h su 24, altrimenti registrandosi sul sito web della Telecom in cui è possibile aprire pratiche di guasto dalla propria area personale e monitorare lo stato della segnalazione.

I tempi previsti per l’intervento tecnico si aggirano intorno ai 2 giorni lavorativi dall’avvenuta segnalazione e superati i termini senza che il guasto sia stato riparato oppure nell’ipotesi che sia stato riparato senza rispettare i tempi previsti, il cliente può presentare una richiesta di indennizzo che deve contenere i riferimenti completi per la corretta valutazione del caso da parte dell’operatore.



Alcuni suggerimenti da prendere in considerazione nel redigere efficacemente la lettera sono elencati sotto:

    1. – seguire uno schema della lettera articolato nell’intestazione, l’oggetto, il corpo della lettera e conclusioni;
    2. – uso di un linguaggio conciso, sintetico e chiaro;
    3. – le conclusione devono essere evidenziate in modo da staccarsi dal corpo della lettera.

Nel dettaglio esaminiamo i singoli passaggi:
– l’intestazione a cui inviare la lettera di indennizzo alla Telecom è il seguente:

Telecom italia S:p.a.
Servizio Clienti Residenziali
Casella Postale 211
14100 Asti (AT)

per i clienti con partita iva il recapito è lo stesso ma deve sostituirsi la denominazione “Servizio Clienti residenziali” con “Servizio Clienti business“.

– L’oggetto è importante perchè indica il motivo della lettera e facilita il compito di chi legge che è in grado di comprendere l’argomento senza leggere tutto il contenuto.

Di conseguenza nell’oggetto dovrà essere indicato la dicitura “richiesta di indennizzo” accompagnato dal riferimento dell’utenza telefonica e il codice cliente che è rintracciabile sulla fattura.

– Nel corpo della lettera dopo aver premesso i dati personali dell’intestatario della linea si enunciano i fatti relativi al guasto, menzionando quando si è verificato, il giorno della sua segnalazione all’operatore e i giorni trascorsi per la riparazione.

La conclusione deve contenere la richiesta di indennizzo con il riferimento della carta dei servizi che regola gli importi per aver diritto all’indennizzo e la nomativa di settore, la Delibera n. 73/11/CONS che regola gli indennizzi.
banner-fibra
La normativa anche se ha un ambito di applicazione in sede di definizione della controversia può essere presa come riferimento per calcolare gli indennizzi in sede di reclamo.

Per facilitare il calcolo degli importi indennizzabili il portale trovatariffe permette di calcolare in automatico l’importo in base al tipo di guasto e la durata dello stesso
Il file scaricabile in formato pdf è completo dell’indirizzo dell’operatore.

Una volta compilata la lettera con la firma e la data, si allega un documento di riconoscimento del titolare della linea e si spedisce per raccomandata a/r all’indirizzo di posta indicato nell’intestazione della lettera.

Alcuni preferiscono inviare un fax, più veloce e meno dispendioso, tuttavia la raccomandata è il mezzo più efficace per far valere le proprie ragioni e l’operatore è tenuto a rispondere entro un limite di tempo di 45 gg.
Il mancato rispetto dei termini della risposta dà luogo ad ulteriore indennizzo.
Al rifiuto dell’operatore di corrispondere l’indennizzo, il cliente se ritiene che siano immotivate le ragioni addotte può promuovere un tentativo di conciliazione presso il Co.Re.Com regionale.



58 commenti per “Come scrivere una lettera di indennizzo alla Telecom”

  1. TrovaTariffe.it ha detto:

    Gentile Sig.ra Bonicelli Elisabetta,
    il recesso dal contratto a causa del disservizio dell’Operatore, senza sostenere i relativi costi di disdetta e perdita della promozione deve seguire un iter diretto a dimostrare la responsabilità del Gestore.
    Il guasto che non è stato riparato dopo l’apertura della pratica può essere fatto valere con una intimazione ad adempiere, un istituto di diritto civile.
    Tramite raccomandata si chiede all’Operatore di adoperarsi per risolvere il guasto entro 48h altrimenti si rivolgerà al Co.re.com. per la risoluzione del contratto per inadempimento dell’altra parte senza sostenere i costi di chiusura del contratto.

    Nella domanda, denominata formulario UG scaricabile gratuitamente dal sito dell’Agcom, chieda inoltre la richiesta di un indennizzo per il guasto ricevuto il cui importo corrisponde al periodo del disservizio a partire dal termine della riparazione dovuta, e un rimborso per aver pagato un servizio che non ha usufruito.

    Gli importi degli indennizzi previsti da Telecom sulla base della carta dei servizi 2016 sono di 5 euro per ogni giorno lavorativo di ritardo fino ad un massimo di 100 euro per la linea adsl e di 7,80 euro per la linea telefonica.

    La presentazione della domanda può essere rivolta al Co.re.com. ubicato presso il capoluogo di Regione o in alternativa alla camera di commercio della sua città.

    Solo in sede di conciliazione potrà avere il titolo, il verbale di conciliazione, per recedere senza sostenere i costi di recesso.

    Per altre informazioni contattateci
    Saluti
    Staff Trovatariffe

    P.s.
    La sottoscrizione di un nuovo abbonamento adsl e/o telefono o con una pay tv è possibile effettuarlo on line tramite lo strumento di comparazione del sito Trovatariffe.

  2. Luca ha detto:

    Buonasera,
    vi informo che è ormai da anni che ogni due o tre mesi ho un guasto alla mia linea telefonica.
    Dal momento che a casa internet mi serve per lavoro mi trovo molto in difficoltà per il disservizio…

  3. Raffaele ha detto:

    Buongiorno.
    Con il calcolo fatto sul vs. sito per la richiesta di indennizzo il risultato è di 15 € al giorno per un totale di 1440€ ma 15×48 dà 720 non 1440
    cìè quindi un errore.
    La norma da voi citata recita: sospensione o cessazione del servizio: euro 7,50 per ogni giorno di sospensione, per servizi accessori ½ del canone specifico o 1 euro
    Nel nostro caso la linea su cui insisteva il guasto riparato dopo 48 gg. è una linea ISDN che paga 69,80 € al bimestre + canone linea bimestrale di 60 € quindi 129,80 € al bimestre.
    Se nella delibera 73/11/cons. si parla di 7,50 e giorno da dove vengono fuori i 15 € da voi indicati e il totale errato?
    Attendiamo chiarimenti e grazie per la risposta.

  4. Raffani Gabriella ha detto:

    Il mio tel ———non ha funzionato dal 21 ottobre al 26 ottobre compreso. potete controllare con i vs potenti mezzi
    ho fatto diverse segnalazioni al vs187
    ritengo quindi che nella bolletta del mese di ottobre vengano decurtati 7 giorni di disagio
    Gabriella raffani

  5. Blasioli Patrizio ha detto:

    Buongiorno, ho sottoscritto il contratto ” Tutto” in data 08/05/2015, Telecom mi scrive Asti,11/05/2015,Gentile cliente, benvenuto nel mondo di Telecom Italia ! Le comunichiamo che abbiamo attivato l’offerta TUTTO. Purtroppo non mi è mai stata attivata per intero dal primo giorno di attivazione, ricevo telefonate, ricevo il servizio internet incluso e illimitate, posso effettuare chiamate verso il fisso incluse e illimitate , MA NON POSSO CHIAMARE I CELLULARI NAZIONALI INCLUSE E ILLIMITATE. Telefono da anni al 187 la risposta è sempre la stessa in due giorni le diamo il servizio, non si preoccupi…..poi dopo circa 8/9 mesi di telefonate mi dicono lei non ha mai mandato un FAX in cui ci chiede il mal funzionamento…..eseguito anche il FAX…..non è mai cambiato il servizio…..telefono al 187 ,mi spiegano di segnalare per iscritto e via E-MAIL perché questa è la via per risolvere questo piccolo inconveniente…….scrivo decine di segnalazioni…….non accade nulla……torno al 187…..non accade nulla……ma le fatture arrivano regolarmente per il contratto stipulato……oggi sono a chiedere un rimborso dal giorno del contratto, 11/05/2015. giorno da cui pago regolarmente un servizio che non ricevo, e che finalmente mi venga attivato TUTTO !!!! Attendo chiarimenti , grazie.

  6. Blasioli Patrizio ha detto:

    Chiedo indennizzo per mal funzionamento sulla mia linea telefonica dal 11/05/2015. E l’attivazione completa di” TUTTO” contratto stipulato ed accettato da entrambe le parti. Grazie

  7. Angelo ha detto:

    A me non va sia internet che il telefono da 16 gg. Penso di togliere la domiciliazione bancaria e non pagare più niente dal momento che il minimo da parte loro era contattarmi dopo innumerevoli tentativi di contatto da parte mia. Poi loro faranno ciò che credono

  8. tTrovaTariffe.it ha detto:

    Gentile Angelo,
    togliere la domiciliazione bancaria non risolverebbe la situazione perchè l’Operatore continuerebbe a fatturare il servizio in funzione di un contratto valido.
    Risolvere la situazione senza costi richiede di espletare una procedura, gratuita, davanti all’organismo predisposto a dirimere il contenzioso tra Operatore e Clienti: il Co.re.com..
    Le strade sono due: se vuole continuare a rimanere con l’Operatore deve compilare il formulario Gu5 e contestualmente il formulario UG che le permette di promuovere un tentativo di conciliazione per chiedere la risoluzione del problema e un indennizzo commisurato al disservizio ricevuto,
    Se invece vuole staccarsi dall’Operatore, seconda opzione, deve inoltrare una raccomandata con una intimazione ad adempiere, un istituto di diritto civile, chiedendo entro 48 ore il ripristino del servizio altrimenti si rivolegerà al corecom, compilando il formulario Ug, per la risoluzione del contratto per inadempimento dell’altra parte.

    Per altre informazioni contattaci
    Staff Trovatariffe

    p.s.
    Nel caso decida di cambiare operatore può eseguire la procedura on line servendosi del servizio Trovatariffe. In questo modo ci permette di migliorare il servizio offerto.

Rispondi

nowtv
petizione
modello-smartphone tabelle mobile
vers. Amazon Ebay
Iphone 7 32 GB
685,00

bottonedue
698,00

bottonedue
Iphone 7 128 GB
793,00

bottonedue
789,00

bottonedue
Iphone 7 256 GB
912,00

bottonedue
1.099,99

bottonedue
Iphone 7 plus 32 GB
899,00

bottonedue
948,00

bottonedue
Iphone 7 plus 128 GB
1.200,00

bottonedue
1.098,00

bottonedue
Iphone 7 plus 256 GB
1.250,00

bottonedue
1.099,00

bottonedue
 
Operatore e
tariffa
Costo Oggetto
logo Operatore
WindHome Infostrada
5,00Esclusiva web: Attivazione gratuita dettagli qui
logo Operatore
Tim Smart Casa
19,90Esclusiva web:sconto per 6 rinnovi
poi 29.90 per 12 rinnovi dettagli
logo Operatore
Internet + Telefono + Mobile
39,00incluso abb. per 18 mesi a un servizio digital

Devi scegliere una tariffa Adsl o telefonica e non sai quale sia la più conveniente per te?
Allora sei nel posto giusto!
Il nostro obiettivo è aiutarti a scegliere la tariffa più adatta alle tue esigenze e permetterti di risparmiare il più possibile sulla bolletta telefonica.
Ti basta Cliccare sul modulo in alto e compilare il questionario per avere un preventivo con tutte le tariffe.

 
modelli
rss